Ottime notizie dal punto di vista
delle vendite per Nokia e Sagem. La casa finlandese ha avuto una vera impennata
negli ordinativi nel corso dell’ultimo periodo dell’anno, dovuta soprattutto
al riscontro avuto per il nuovo 8310
e per la distribuzione di nuovi terminali TDMA e CDMA per il mercato americano.

L’aumento nelle vendite è stato
di oltre il 20% nell’ultimo periodo, rispetto a quello precedente, per l’intero
gruppo. In particolare la divisione Infrastrutture ha fatto registrare un aumento
di poco inferiore al 20%, mentre la divisione Terminali ha fatto registrare
un più 25%.

Ancora migliori i risultai fatti
registrare dal secondo costruttore francese di cellulari, Sagem, che, per bocca
del suo amministratore delegato Gregoire Olivier, ha rivelato di aver venduto,
nell’ultimo periodo dell’anno, ben due milioni di terminali, rispetto ai 3.7
milioni di tutti i mesi precedenti. Per fare fronte all’impennata nelle vendite,
tutti gli stabilimenti Sagem stanno lavorando a pieno ritmo, non solo, l’azienda
è stata costretta ad assumere altri 400 impiegati.

Sicuramente le dimensioni di Sagem
hanno aiutato in questo successo, ma si tratta, comunque, di un piccolo miracolo,
in un periodo di grandissima crisi per la stragrande maggioranza delle aziende
del settore.