OPPO ha appena annunciato che la sua tecnologia di ricarica flash wireless sarà a bordo di alcuni veicoli smart del futuro; tale soluzione sembra essere stata sviluppata dalla compagnia per il colosso dell’automotive ADAYO. Pare che la vedremo al prossimo Auto China 2020.

OPPO: obiettivo? Ecosistema smart 5G-ready

La ricarica flash wireless di OPPO sarà preinstallata a bordo delle automobili già durante la fase di fabbricazione del veicolo e sarà in grado di adattarsi completamente con l’abitacolo grazie alle tecnologie di ADAYO. Questa scelta rientra nella strategia di OPPO di espandersi in altri ambiti tech, che spaziano dall’industria delle telecomunicazioni alla smart home ed adesso, anche nelle smart car.

Le applicazioni 5G richiederanno requisiti sempre più elevati in termini energetici e le connessioni del futuro richiederanno sempre più risorse, andando ad incidere negativamente sulle batterie degli smartphone. Per tale motivo, godere della ricarica smart ultra-veloce in auto potrebbe essere una killer feature non da poco, fino a diventare un “must” nella vita di tutti gli utenti.

Questo sembra essere un mercato in rapida espansione e la ricarica wireless oramai si trova in tantissimi prodotti; dalle basette eleganti da comodino alle lampade di IKEA. Inoltre, la percentuale di auto vendute in Cina che supportano tale fast charge wireless è ancora molto bassa. La soluzione di OPPO può essere quindi un’opportunità non da poco per la società. ADAYO ha integrato la piattaforma tecnologica AirVOOC di OPPO, che permetterà di supportare la ricarica veloce senza fili da 40 W sulle macchine.

L’impegno di OPPO nel costruire un ecosistema di prodotti intelligenti progettati per il 5G è impeccabile; ciò che ha in mente di realizzare l’azienda è una pletora di accessori, hardware, software, servizi pensati su misura per l’ultra-connettività e per il dialogo IoT fra diverse device.

Il brevetto per la tecnologia di ricarica AirVOOC nelle auto impegnerà notevoli risorse e l’azienda prevede che presto, molti OEM di automobili potranno scegliere questa e le future innovazioni proprietarie sviluppate. Si ipotizza anche la possibilità di fornire soluzioni per più settori all’interno del mondo dell’automotive, magari sfruttando le potenzialità offerte dal VR e dall’AR. 

ADAYO è solo uno dei tanti partner di OPPO; la compagnia ha infatti dichiarato di voler collaborare con moltissimi altri partner per creare un mondo intra-connesso e iper-connesso, dove tutto viene integrato all’interno di un ecosistema all’avanguardia.