OPPO è insieme a Treedom in occasione della Giornata Mondiale della Terra: sono 1000 gli alberi donati dal colosso cinese, per arricchire le foreste di Ecuador e Camerun.

OPPO: 1000 alberi donati per la Giornata Mondiale della Terra.

Un'idea senz'altro fuori dal comune e interessante. Non solo fotografarli con i suoi smartphone, la compagnia sprona i suoi utenti a provare il piacere di vederli crescere. Proprio da questa filosofia di base, nasce “#verdeOPPO“: si tratta di una vera e propria foresta di alberi che, nel giro di 10 anni, riuscirà ad assorbire fino a 60250KG di CO2 e non solo.

Infatti, donare e piantare alberi non è solo un gesto di affetto per il pianeta, ma anche un supporto all'economia locale. In questo caso, i contadini che vivono in Ecuador e Camerun potranno certamente trarre beneficio economico dalle nuove piante.

Isabella Lazzini, Chief Marketing Officer OPPO Italia, ha commentato così l'iniziativa:

“Questa donazione, resa possibile grazie a Treedom, è un ulteriore piccolo gesto che pone le basi per un impegno concreto e costante da parte di OPPO Italia per il futuro. #verdeOPPO è il risultato della volontà dell’azienda di tutelare l’ambiente ma non solo. Alla creazione della foresta hanno contribuito attivamente anche i nostri utenti, commentando e condividendo sui nostri profili social.”

Se sei curioso, sappi che ogni singolo albero è geolocalizzato e fotografato. L'intera foresta #verdeOPPO può essere seguita direttamente su Treedom.

La Giornata Mondiale della Terra arriva in un momento già particolare per la compagnia: pochi giorni fa sono stati lanciati i nuovi smartphone OPPO Serie A. Dei medio di gamma ricchi di funzionalità avanzate, studiati per avere un prezzo accessibile e – soprattutto – durare nel tempo. In questo modo, lo smartphone non costa troppo e dura di più.

OPPO e attenzione all'ambiente

Al netto della nuova foresta, appena piantata, vale la pena sottolineare che OPPO non è affatto nuova nell'impegno alla creazione di un ciclo di produzione e distribuzione dei prodotti che sia sempre più sostenibile. Un po' di numeri:

Nel 2020, OPPO ha ridotto del 25.8% il consumo totale di acqua, elettricità del 12.4%, rifiuti prodotti del 42.7% ed emissioni indirette di gas serra del 20%. L’azienda è impegnata anche nel riutilizzo di materie prime per la realizzazione dei prodotti e del packaging: per esempio, gli imballaggi sono costituti per il 45% da fibre rinnovabili e i colori per la stampa sono a base di soia, soluzioni rispettose dell’ambiente. Nello sviluppo dei prodotti, invece, OPPO utilizza design modulari che rendono più semplice riparare o sostituire alcuni parti del device. La plastica riciclata a oggi costituisce il 35% nei componenti degli smartphone del brand.