Il ritmo di vendita di OnePlus One si è tenuto regolare sin dal lancio a giudicare da quanto dichiarato da Carl Pei, co-fondatore dell’azienda. In un’intervista al Wall Street Journal, Pei ha infatti annunciato che One ha superato il milione e mezzo di unità vendute da giugno 2014. Considerato che a gennaio si era arrivati a “quasi un milione”, significa che nei sei mesi del 2015 One ha accumulato altre 500.000 unità.

Un milione e mezzo di smartphone venduti sono un traguardo quasi irrilevante se si paragona questo risultato a quello di Apple, Samsung, Lenovo o Huawei, che distribuiscono decine di milioni di smartphone ogni anno. Per una startup che ha dovuto regolare le spedizioni con un sistema a inviti per il suo primo smartphoe e nata nel 2014, è però comunque segnale di un discreto interesse da parte degli acquirenti: interesse che sembra essere costante anche verso Two, lo smartphone che verrà annunciato il 27 luglio.

OnePlus 2 retro (fonte TENAA)
OnePlus 2 retro (fonte TENAA)

Nell’intervista, Pei parlando di Two ha dichiarato che “OnePlus 2 ha tutto. Non vogliamo raggiungere compromessi su niente. Anche se non abbiamo le specifiche migliori, ciò non significa che non stiamo offrendo un buon prodotto ai nostri utenti. Le specifiche non dovrebbero essere ciò di cui gli utenti si preoccupano”.

Secondo le indiscrezioni e la certificazione su TENAA, Two monterà uno Snapdragon 810, 4GB di RAM, una porta USB-C e un lettore d’impronte digitali. Lo schermo dovrebbe essere da 5,5 o 5,7 pollici.