Le nuove OnePlus Buds supporteranno la ricarica Warp Charge proprietaria dell’azienda, già vista sui device del marchio. La compagnia ha confermato che la società annuncerà i suoi primi auricolari TWS (true wireless stereo) nel corso dell’evento di lancio dedicato al nuovo OnePlus Nord il prossimo 21 luglio. Ora invece, con l’avvicinarsi della data di debutto, spuntano ulteriori informazioni sui prodotti dell’azienda.

OnePlus Buds: 10 ore di utilizzo in soli 10 minuti

Recentemente abbiamo scoperto che le cuffie OnePlus Buds godranno di una durata della batteria di ben sette ore con una singola carica e potranno garantire circa 30 ore di riproduzione audio con la custodia di ricarica. È stato rivelato inoltre, proprio in queste ore, che gli auricolari supporteranno la tecnologia di ricarica “Warp Charge”. Nel corso di un’intervista, Jay Liu, Project Manager di OnePlus Buds, ha confermato tale opzione e che il dispositivo potrà offrire 10 ore di utilizzo con una singola carica di 10 minuti.

Confrontando tale dato con la velocità di ricarica delle rivali per eccellenza, le AirPods di Apple, sappiamo che le OnePlus sembrano essere più veloci dei modelli disponibili ad oggi sul mercato. Le cuffie Apple infatti, offrono cinque ore di riproduzione audio con 15 minuti di carica. Ad una prima occhiata diremmo che il confronto è impari.

La batteria contenuta all’interno delle OP Buds è agli ioni di litio da 430 mAh e la sua velocità di ricarica è ridotta a 5V da 1,5A per evitare danni alla batteria. È stato riferito anche che non serviranno cavi speciali o particolari.

In precedenza, il CEO della compagnia Pete Lau aveva rivelato che le cuffie avrebbero avuto un design “half-in-ear design” (simil AirPods standard, dunque) che punta ad aumentare il livello di comfort per gli utenti, riducendo la pressione all’interno dell’orecchio stesso.

Sembra tuttavia che gli auricolari non verranno forniti con il supporto per la ricarica wireless; a conferma di ciò, sappiamo che dovrebbero avere un prezzo assai conveniente. Non ci resta che attendere maggiori informazioni in attesa del lancio.

Fonte:TechRadar