Formazione innovativa e nuova occupazione giovanile,
questi gli obiettivi di Omnicare Toscana, il primo progetto di formazione per
operatore servizio clienti di Call Center, inaugurato ieri nel centro Omnitel
di Pisa.

Il progetto, presentato nella sede del Call Center
pisano da Laura Cioli, direttore generale Omnitel per il centro Italia, alla
presenza del sindaco della città, Paolo Fontanelli, conta sul patrocinio
del Fondo Sociale Europeo, della Regione Toscana e del Ministero del Lavoro,
ed è diretto a qualificare l’emergente area professionale dell’assistenza
ai clienti.

‘I call center sono il cuore del servizio Omnitel,
dove si incontrano risorse umane qualificate e innovazione tecnologica – ha
detto il direttore per il centro Italia, Laura Cioli – con Omnicare si formeranno
competenze tali da consentire, nella maggior parte dei casi, la conferma di
occupazioni stabili’

Selezionati fra 750 richiedenti, al progetto Omnicare
Toscana partecipano 75 giovani, inoccupati o disoccupati, con un età
media di 24 anni,. Di questi, il 74% sono donne e il 26% uomini; laureati il
35% e diplomati il 65%. Affronteranno 200 ore di formazione, di cui 140 di aula
e 60 di stage. Al termine del progetto è prevista l’assunzione del 75%
dei partecipanti.

Gli operatori di call center, al centro del progetto
Omnicare, sono tra i profili professionali più richiesti, il loro numero
è cresciuto del 40% nel solo 1999, e le previsioni degli analisti indicano
54mila posti di lavoro entro il 2002.

Nel corso del 1999, in Italia, gli otto call center
di Omnitel hanno ricevuto 100 milioni di chiamate, mentre alle strutture di
assistenza alla clientela, si dedica il 58% dei lavoratori del gestore.