L'Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni
renderà noti entro la prossima settimana i nuovi prezzi delle chiamate
dalla rete fissa di Telecom Italia ai cellulari di tutti i gestori mobili. I
nuovi prezzi entreranno dunque in vigore quasi certamente al più entro
il 20 febbraio.

Lasciando gli uffici di Napoli dell'Authority il
commissario e relatore del provvedimento sul fisso-mobile, Alessandro Luciano,
ha infatti dichiarato: ‘Sicuramente chiuderemo la prossima settimana. Chiuderemo
nel senso che diremo se la proposta dei prezzi finali ricevuta da Telecom Italia
è conforme o meno ai principi indicati dall'Autorità nella delibera
del 6 dicembre scorso'.

Oltre ad un calo medio del 29% dei prezzi delle
chiamate, è dunque confermato che di qui a poche settimane scomparirà
anche la distinzione tra telefonate dirette verso cellulari family e telefonate
dirette verso cellulari con contratto business. A fine aprile, sulla scorta
dei dati contabili dei gestori ‘notificati' Tim e Omnitel, l'Autorità
sarà poi chiamata a decidere se ci sono o meno le condizioni per imporre
un ulteriore calo dei prezzi.

Da giugno prossimo le chiamate fisso-mobile potrebbero
dunque costare ancora di meno rispetto ai prezzi che entreranno in vigore dalla
metà di febbraio.