L’enorme successo dell’i-Mode e
la conseguente saturazione della rete attuale di NTT DoCoMo, ha portato i vertici
del maggior operatore mobile del mondo alla decisione di introdurre una banda
aggiuntiva negli attuali servizi digitali.

I nuovi cellulari dual band saranno
disponibili a partire sul mercato giapponese dal 2002, ad un costo che varierà
tra i 160 ed i 240 dollari. Alla fine di aprile NTT DoCoMo aveva raggiunto i
37 milioni di clienti. La rete è satura al 65 per cento, anche e soprattutto
per la spinta dei servizi i-Mode, che da solo conta 23.5 milioni di clienti.
Appare chiaro quindi che già da adesso, nelle
ore di punta, i servizi mobili abbiano problemi di intasamento delle linee.

L’idea di NTT DoCoMo era quella
di alleggerire la rete con il lancio dei nuovi servizi 3G. Il ritardo del FOMA,
ha portato alla decisione sui nuovi cellulari dual band. I nuovi telefoni saranno
capaci di lavorare sia sulla banda a 1.5 gigaherz che su quella a 800 megaherz,
a seconda del traffico su ambo le bande. Sebbene in Europa la doppia banda sia
utilizzata già da qualche anno, per il Giappone si tratta di una novità assoluta.