Olli-Pekka Kallasvuo, President e Chief Executive Officer di Nokia, in un'interessante intervista rilasciata al quotidiano economico Financial Times, dice la sua sulla tecnologia touchscreen e su cosa possiamo aspettarci in questo 2009 appena iniziato.

Nel terzo trimestre 2008, Nokia ha registrato per la prima volta un calo nelle vendite di smartphone che, secondo la società di ricerca Gartner, è in parte dovuto alla mancanza di telefoni touchscreen.
In passato la casa finlandese aveva già proposto telefoni touch (come ad esempio i prodotti Internet Tablet N710, N800 e N810), tuttavia si è sempre trattato di dispositivi di nicchia, solo con il Nokia 5800 XpressMusic e il Nokia N97 si è voluto offrire dispositivi destinati al largo consumo (più per concezione, che per prezzo).

Nokia N97
Nokia N97

Olli-Pekka Kallasvuo spiega che Nokia ha voluto sviluppare una tecnologia touchscreen adatta a diversi dispositivi, e non nasconde che altre case hanno offerto dispositivi touchscreen da molto tempo prima.
"Se parliamo di touch, sì, altre case sono arrivate prima di noi" ha detto Kallasvuo, che ha aggiunto "Ma adesso stiamo arrivando, chiamando vendetta".

Olli-Pekka Kallasvuo non ha svelato dettagli e anticipazioni su prodotti futuri, tuttavia ha confermato l'intenzione di Nokia nel voler diventare il punto di riferimento anche per i terminali con tecnologia touchscreen.