Apple ha rilasciato il modello “iPhone SE” come una versione “lite” all’interno della sua gamma di prodotti lo scorso anno. Un operazione simile avvenne nel 2016 con il primo modello della line-up, avente hardware derivato dall’iPhone 6S inserito in una scocca avente il design dell’iPhone 5S. Tornando al device del 2020, iPhone SE (2020) rappresenta un inedito esperimento da parte del costruttore americano. Viene fornito con uno schermo piccolo (4,7 pollici) e il suo rapporto schermo-scocca è del 65,4%, cosa alquanto bizzarra visto che, ad oggi, tale valore non scende mai al di sotto dell’85%. Sembra tuttavia che le cose possano cambiare con l’iPhone SE Plus di terza generazione.

iPhone SE Plus: ecco tutto quello che sappiamo

Partiamo con ordine: le vendite dell’iPhone SE(2020) sono state discrete, ma non impressionanti. Molti clienti non hanno apprezzato lo schermo (dimensioni e rapporto di visualizzazione, la fotocamera, la batteria contenuta, etc. A detta di molti, le specifiche tecniche del dispositivo non erano neanche lontanamente paragonabili a quelle che dovrebbe avere un prodotto premium dei tempi moderni. Ora sembra che l’erede di questo telefono alquanto bistrattato cambierà il corso della storia non seguendo lo stesso destino.

Secondo l’ultima analisi di JP Morgan Chase, Apple rilascerà un nuovo modello di iPhone SE soltanto nel 2022. Ergo, calmate i bollori: niente nuovo telefono in arrivo nella primavera di quest’anno. La società non solo migliorerà il processore sotto la scocca, ma ne cambierà anche il design.

Gli analisti hanno affermato che a causa delle vendite globali della line-up del 2019, il colosso di Cupertino introdurrà il design dell’iPhone 11 per il nuovo modello. Lo schermo verrà aggiornato con un nuovo LCD da 6,1 pollici: una novità per l’azienda.

Allo stesso tempo, anche la fotocamera subirà un upgrade. Potrebbero arrivare ben due lenti (wide e ultra-wide) da 12 Mpx, proprio come il terminale entry-level del 2019. Il SoC di bordo potrebbe essere il Bionic A14 privo però, del supporto per le reti 5G. Infine, secondo recenti rapporti, potrebbe essere dotato di un fingerprint fisico posto nel tasto di accensione e spegnimento del device (come iPad Air IV). Non potrebbe esserci una soluzione under-display invece, per un motivo molto semplice: la tecnologia LCD impedisce un simile connubio. Staremo a vedere. L’aspettativa adesso è davvero alta.

Fonte:Gizchina