Qualche anno fa molti analisti avrebbero puntato decisamente sul fatto che l’annuale fiera tedesca del CeBIT di Hannover nel 2003 sarebbe stata dominata dai nuovi cellulari UMTS. In realtà sappiamo tutti che ciò non è accaduto, per una lunga serie di motivi legati a dinamiche di mercato e difficoltà tecniche. Eppure proprio al CeBIT 2003 vi è stata un’azienda che ha decisamente puntato sul 3G. Quell’azienda è Nec. La società nipponica da anni oramai conduce ricerche sulla terza generazione mobile e tutto ciò ha portato ad essere una delle società più avanzate nello sviluppo di infrastrutture e soprattutto di terminali 3G.

Nec è uno dei fornitori principali di NTT DoCoMo per il servizio FOMA nipponico, lo sarà anche di J-Phone per il suo servizio UMTS e lo è da pochi giorni anche di 3, primo gestore europeo a presentare un’offerta 3G a livello commerciale con telefoni e servizi. Nec, infatti, proprio grazie all’accordo firmato con H3G, ha presentato ben due cellulari UMTS, perfettamente funzionanti, uno dei quali già in vendita anche nel nostro paese, prefigurando che il futuro della società giapponese sarà sempre più improntato alla terza generazione.


Nec e606

Primo cellulare UMTS Dual Mode di Nec è l’e606 , telefono oramai famoso ai più per essere il solo attualmente commerciato proprio da 3. L’e606 è un telefono UMTS/GSM Dual Mode, ovvero con la possibilità di utilizzare indifferentemente le due reti mobili, a seconda del grado di copertura. Purtroppo l’e606 non supporta il GPRS, il che lo rende poco adatto a fornire servizi mobili al di fuori della rete 3G. Ad ogni modo si tratta del primo esemplare di una nuova specie, il primo telefono UMTS Dual Mode realmente funzionante. I problemi sono ovviamente all’ordine del giorno con una tecnologia tanto nuova e con un terminale tutto sommato ancora da rodare. Bisogna ricordare, però, che sono anni che Nec utilizza la versione single mode dell’e606, che supporta la sola rete UMTS, per testare le varie reti 3G in giro per il Mondo e si deve anche rammentare che proprio questo modello è da vari mesi utilizzato sull’Isola di Man da Manx Telecom per il suo servizio UMTS.

Caratteristica principale dell’e606 sono le due video camera integrate, che permettono di effettuare video telefonate tra utenti 3G. Il display da 65 mila colori TFT da 132 x 162 pixels è adatto a veicolare questo tipo di servizio, sebbene la qualità sia ben al di sotto delle pubblicità finora trasmesse.


Nec e808

Sarà possibile anche registrare brevi filmati della durata di 12 secondi in formato MPEG-4, da mandare via MMS o e-mail. L’e606 ha ben 32 MB di memoria, che si rivelano molto utili anche per la presenza del supporto J2ME e per le miriadi di programmi Java disponibili. Le suonerie sono polifoniche a 16 toni, ma l’e606 supporta anche i file WMA. Altri file supportati sono AAC, AMR, JPG, GIF, BMP, MIDI. Possiede voice memo, client e-mail, rubrica da 500 contatti multicampo con la possibilità di associare una foto ad ogni contatto.

Punto debole dell’e606 è senza dubbio batteria. Nec, infatti, dichiara una durata di circa 50 ore in stand by e 100 minuti in conversazione, sotto copertura UMTS. Per ovviare alla scarsa longevità della batteria al litio, Nec fornisce di base nella confezione due batterie. Il Nec e606 è venduto per ora in esclusiva da 3 ad un prezzo di 780 Euro, esclusi i costi per il contratto o per la futura USIM ricaricabile dello stesso gestore 3G.

Telefono gemello dell’e606 a livello software è il Nec  e808. Questo cellulare, infatti, ricalca le funzionalità dell’e606. È anch’esso un telefono UMTS/GSM Dual Mode, senza supporto GPRS. Le differenze più importanti tra i due telefoni sono quelle esteriori. Esteticamente, infatti, l’e808 è del tutto diverso da qualsiasi telefono visto finora sul mercato. stante l’apertura a conchiglia, infatti, possiede una tastiera QWERTY integrata posta nel flip inferiore. La scrittura è quindi facilitata dalla presenza della tastiera completa. Ovviamente le dimensioni sono molto più generose rispetto all’e606 e l’e808 si traduce ad essere un cellulare quasi prettamente dedicato ad una clientela business.


Nec e808

Come detto supporta tutte le funzioni già citate per l’e606, ma vi aggiunge ben 64 MB di RAM, per salvare foto, filmati, applicazioni Java, suonerie, etc. La batteria dell’e808 ha una durata maggiore di quella del precedente modello, anche a causa del maggiore amperaggio. Essa è, infatti, al litio da 1200 mAh. Le ore in stand by dichiarate sono 70, mentre in conversazione dovrebbero raggiungersi i 200 minuti. L’e808 sarà disponibile in due diverse colorazioni che avranno anche incidenza sul peso del terminale. La versione di colore nero peserà, infatti, 193 grammi, quella di colore oro peserà invece 200 grammi. Anche l’e808 sarà venduto inizialmente in esclusiva da 3, a partire dal prossimo mese di aprile, ad un prezzo di 900 Euro, esclusi i costi per il contratto o per la futura USIM ricaricabile.


Nec n22i

Lo stand Nec era inoltre ricco di altri modelli 3G per la rete nipponica FOMA, di cui citiamo l’N2051, telefono adottato dal maggiore gestore nipponico NTT DoCoMo dallo scorso gennaio, evoluzione del N2002, il cellulare FOMA da cui deriva il nostro e606. Ma Nec non dimentica il mercato GSM ed in occasione del CeBIT 2003, seppure lo unisce con altre caratteristiche tipicamente orientali. La casa nipponica, infatti, ha mostrato il suo ultimo telefono GSM/GPRS compatibile con la rete europea i-Mode, diffusa in Germania, Belgio, Olanda, Spagna, Francia. Si tratta del Nec n22i, cellulare con tipico design a conchiglia, dall’ampio display interno a 65 mila colori corredato da un particolare display esterno monocromatico che corre lungo metà del flip superiore. Il Nec n22i sarà disponibile unicamente in quei paesi ove sono stati lanciati servizi i-Mode.


Nec e525

È già arrivato anche nel nostro paese, invece, l’ultimo nuovo telefono che Nec ha portato a questo CeBIT 2003. Parliamo dell’ e525, cellulare da poco entrato a far parte del listino di Tim. L’e525 è un telefono GSM/GPRS, la cui vera particolarità è la presenza nel classico design a conchiglia, con antenna integrata, di due display a colori, quello interno a 65 mila TFT da 162 x 216 pixels e quello esterno a 4096 CSTN da 108 x 80 pixels. Si tratta del primo telefono per il mercato GSM ad essere dotato di un display esterno a 4096 colori.

Altre funzionalità degne di nota sono la foto camera integrata da 100 mila pixels, le suonerie polifoniche a 40 toni, il supporto MMS, il voice memo. La rubrica è da 500 contatti multicampo. Ad ognuno di essi potranno essere assegnate ben due immagini per le telefonate in entrata, una che verrà visualizzata in formato ridotto sul display esterno, ed una seconda che verrà visualizzata in formato più grande nel display interno. Il Nec e525 è già in vendita ad un prezzo di 489 Euro.