Secondo quanto emerge dal pensiero di un noto analista, Ross Young, sembra che il nuovo Motorola Razr 2 non godrà di un vetro UTG ultrasottile, al contrario del nuovo Galaxy Z Flip di Samsung, il quale, al momento risulta essere l’unico dispositivo dotato della particolare tecnologia.

Motorola Razr 2: intervenire sui punti deboli

L’analista ha recentemente condiviso molte informazioni relative al display del futuro pieghevole della casa alata, così molte informazioni relative alla nuova serie di Galaxy Note e di molti altri smartphone in arrivo.

Le informazioni circa il futuro di Razr 2 hanno iniziato a trapelare già da un bel po’; ad oggi l’ipotesi più accreditata è che il device non sarà dotato di un vetro UTG (ultra thin glass). Ross Young non solo lo ipotizza, ma sembra esserne certo. Di contro, il Galaxy Fold 2 invece, sarà dotato del vetro UTG.

C’è da dire che la particolare feature tecnica non ha aiutato di fatto il Galaxy Z Flip, le quali vendite sono state incredibili a prescindere dalla tecnologia utilizzata. Inoltre, lo schermo del pieghevole di Samsung si graffia ancora facilmente e presenta ancora uno strato “morbido” sulla parte superiore dello stesso; sicuramente meglio del Galaxy Fold di prima generazione, ma ancor oggi un problema nel panorama dei foldable. Siamo ansiosi di vedere quali saranno gli sviluppi sul nuovo Fold 2, dispositivo che dovrebbe essere lanciato ad agosto insieme alla serie di Galaxy Note 20.

Motorola Razr 2 invece, dovrebbe vedere la luce a settembre; la conferma ci arriva dalla stessa società un paio di giorni fa, dalle parole del direttore generale del Sudafrica per Lenovo. Secondo nuovi report, la società sta pianificando diversi miglioramenti per il dispositivo; il che è prevedibile, poiché Motorola Razr ha avuto diversi problemi fin dalla sua prima presentazione.

Il processore a bordo dovrebbe essere lo Snapdragon 675 di Qualcomm, unito ad 8 GB di memoria RAM, 356 GB di storage per l’archiviazione. La batteria dovrebbe essere da 2845 mAh e le fotocamere posteriori verranno aggiornate e migliorate; probabilmente potremo vedere il sensore ISOCELL Bright GM1 di Samsung da 48 Mpx.

Lo smartphone arriverà a bordo con Android 10 preinstallato e con una serie di miglioramenti per il display Quick View. Si vocifera che il device sia dotato della connettività 5G, ma non del supporto alle reti mmWave 5G. Ad oggi queste sono le informazioni raccolte.

Esteticamente dovrebbe essere molto simile al predecessore… e noi lo speriamo.; il Motorola Razr 2019 è uno smartphone oggettivamente molto bello e… nostalgico.

Fonte:Android Headlines