Tutto sembra essere stato confermato: Meizu lancerà realmente uno smartwatch entro la fine dell’anno corrente. L’ufficialità ci deriva dal poster che l’azienda stessa ha condiviso sul proprio profilo ufficiale Weibo, in Cina. Oltre al prodotto, arriverà anche una versione software dedicata dal nome “Flyme for Watch”.

Meizu: sempre più wearable e accessori?

La compagnia ha quindi affermato che “Flyme for Watch”, congiuntamente al nuovo smartwatch, sarà in arrivo per il Q4 2020, suggerendo che verrà lanciato nel quarto trimestre dell’anno.

Considerato che la FlymeOS è l’interfaccia Android di Meizu, la release per smartwatch si baserà ovviamente su una build ricostruita di quella per dispositivi mobili. Dal poster condiviso si può notare come l’azienda presenterà un prodotto dal design quadrato, e non circolare come avvenne in passato con il Mix, primo (ed ultimo) smartwatch ibrido della casa cinese. Non sappiamo se tale dato sia indicativo o se rappresenti un elemento reale, pertanto prendete la suddetta informazione con le dovute cautele.

Meizu ama il design industriale, quindi probabilmente ritroveremo questo stile tipico del brand anche sul watch. Inoltre, funzionerà su Android, ma… non ci sarà Wear OS. Di fatto, come facciamo a saper ciò?

Semplice. Google non permette l’installazione di interfacce proprietarie sul software di wearable, al contrario di quanto avviene con la controparte per smartphone o tablet.

Inoltre, recenti rumor prevedono che la compagnia non presenterà alcun nuovo telefono per l’anno corrente, dando così il tempo agli ingegneri della casa di concentrarsi sugli smartwatch di prossima uscita.

Dulcis in fundo, sembrerebbero essere in arrivo anche degli auricolari wireless senza filo. Tutto fa pensare che la divisione smartphone dell’azienda – rimasta troppo indietro rispetto ai competitor (ricordate quando era una delle top emergenti Nel 2013/2014?) – si stia rimodellando con un focus speciale sugli accessori e sugli indossabili. Staremo a vedere.

Fonte:AndroidHeadlines