La tedesca Mannesmann, che in Italia controlla
Omnitel e Infostrada, è impegnata in questi giorni in alcuni progetti
di acquisizione.

Secondo l’autorevole Wall Street Journal, Mannesmann
ha messo gli occhi su Orange, il terzo gestore inglese per la telefonia cellulare,
valutato una cifra superiore a 47.500 miliardi di lire. Per l’acquisto dell’operatore
svizzero Cablecom, il gruppo tedesco ha presentato invece un’offerta di ‘soli’
5.300 miliardi.

La Cablecom, in vendita dallo scorso giugno, sembra
far gola a molti società. Oltre a Mannesmann anche la Ntl (Gran Bretagna),
la United Pan-Europe Communications (Olanda) e la finanziaria statunitense Blackstone
hanno depositato un’offerta d’acquisto.