LG ha annunciato gli smartphone W31 e W31 + nel quarto trimestre del 2020. La serie W di device del brand coreano però, al momento, è disponibile esclusivamente in India. Questa line-up è stata introdotta per competere con i telefoni di fascia media di marchi blasonati come Xiaomi, Samsung e Realme nel Paese orientale. Ieri invece, il noto tipster Evan Blass ha condiviso un rendering 3D per la stampa relativo al prossimo terminale low-budget del brand coreano. Si chiamerà LG W41. Qualcuno si domanderà perché sia importante sapere dell’arrivo di un terminale low-cost per il mercato indiano. Domanda lecita, la risposta ve la forniremo fra poco.

LG W41: le specifiche tecniche

La serie W di smartphone LG lanciata in passato è sempre stata dotata di display con notch. Come mostra il rendering invece, questo nuovo modello sarà il primo telefono della serie a sfoggiare un pannello con selfiecam incastonata in un singolo foro nell’angolo superiore sinistro. Ad eccezione del mento leggermente spesso, il terminale sembra disporre di cornici sottili sugli altri tre lati.

Il pannello posteriore del device sembra essere di plastica. Possiamo notare la back cover avente una colorazione sfumata con il fingerprint posto al centro del tutto, immediatamente sotto al modulo fotografico in vetro avente al suo interno ben quattro camere e un flash LED. Sembra che la lente principale sia un sensore da 48 Mpx accompagnata con Ai (intelligente artificiale). A parte il bilanciere del volume e un tasto di accensione, il lato destro del dispositivo sembra avere un pulsante dedicato per accedere all’assistente vocale. Evan Blass ha anche rivelato che il numero di modello dell’LG W41 è LMK610. Sconosciuto il prezzo di lancio del suddetto device.

Il portatile sarà rilasciato insieme ad altri due smartphone denominati W41 Plus e W41 Pro. Su questi gadget però, non sono emerse informazioni in merito.

Perché è così importante l’arrivo di questo articolo sul suolo indiano? Semplice.

Questa notizia ci fa comprendere come il brand non voglia mollare ancora la presa nel settore della telefonia (la vendita della divisione business di LG potrebbe non essere così vicina come si pensava finora) e in secondo luogo, ci permette di comprendere come l’India sia un mercato fiorente dove vi è una grande richiesta di device di fascia media e low-cost. Pensiamo a tutti i telefoni Realme, OPPO, Xiaomi e Samsung lanciati esclusivamente per questo territorio e che non hanno mai visto la luce negli altri Paesi.

Fonte:Voice