Arriva niente meno che dall' ETSI (European Telecommunications
Standards Institute) la proposta per arrivare a stabilire i parametri di riferimento,
validi in tutto il mondo, per le nuove applicazioni di commercio elettronico
per i telefoni cellulari.

L' ETSI punta a coinvolgere nel proprio progetto
le aziende telefoniche, le banche e i gestori di sistemi di pagamento online,
che avranno l'opportunità di lavorare insieme per stabilire i modelli
di impresa, gli standard tecnici e per affrontare i problemi relativi alla sicurezza
delle transazioni economiche.

La partnership potrebbe rivelarsi di grande importanza
per lo sviluppo e la diffusione del commercio elettronico per i cellulari (m-commerce),
nel caso in cui le aziende dovessero riuscire ad accordarsi non solo sugli aspetti
tecnici, ma anche su quelli di mercato.

I rappresentanti di molte industrie hanno sottolineato
la necessità di ragionare in un'ottica mondiale, per poter prendere in
considerazione tutte le tecnologie attualmente disponibili.

Si dovrà arrivare a stabilire le modalità
di pagamento per i servizi di m-commerce, che sicuramente rivoluzioneranno i
rapporti fra i gestori, le banche e le società che gestiscono le carte
di credito. Le aziende telefoniche, ad esempio, potranno sviluppare gli addebiti
dei pagamenti attraverso la SIM Card, trasformandosi di fatto in istituti bancari.