L

energia elettrica rappresenta la linfa vitale della società moderna. Reti elettriche e di distribuzione raggiungono virtualmente ogni casa, azienda e istituzione nel mondo industrializzato. Sebbene la rete elettrica di base – fondata su concetti di oltre 75 anni fa – continui a dimostrare la propria utilità, la sua evoluzione non ha certamente tenuto il passo con i progressi tecnologici. Ma quale deve essere il percorso da seguire per ovviare a questa mancanza di evoluzione?
Sfide quali l’aumento della domanda e dei costi dell’energia, la sempre maggiore consapevolezza delle problematiche ambientali e la necessità di efficienza energetica dovuta all’espansione dell’economia mondiale, rendono un utilizzo “intelligente” e una modernizzazione più importanti che mai. 
Diventa quindi fondamentale l’adozione di processi più intelligenti da introdurre nel sistema di erogazione dell’energia elettrica. Lo stesso tipo di innovazione tecnologica che sta trasformando molti settori grazie alle reti di telecomunicazioni può essere utilizzata per migliorare l’affidabilità, la sicurezza e l’efficienza del sistema energetico – dalla generazione e dai sistemi di fornitura fino ad arrivare al consumatore stesso.  
L’obiettivo è quello di modernizzare e lo scopo è quello di sviluppare una rete avanzata e interconnessa, chiamata “Smart Grid”(e conosciuta anche come rete “Intelligente” o “Moderna”). La Smart Grid collega tutti gli elementi connessi alle infrastrutture elettriche ai sistemi di comunicazione e ai computer per creare un sistema di fornitura elettrico automatizzato, reattivo, deterministico e flessibile. Le reti di prossima generazione delle utility devono fornire comunicazione dati e voce tra persone, hardware e software quando e dove serve.
L’evoluzione verso la Smart Grid sta generando la necessità di una maggiore capacità e controllo della rete, con le reti Ethernet e il traffico IP in rapida crescita a causa di nuove applicazioni packet-based. Tuttavia, gli attuali protocolli e il traffico TDM non scompariranno tanto presto – il che significa che l’approccio alla modernizzazione della rete deve essere di tipo pratico in modo da consentire un’evoluzione controllata, conveniente e gestibile dalle realtà di rete di oggi ad un’infrastruttura di prossima generazione.
“Una Smart Grid combina le tecnologie interattive ed intelligenti delle reti di telecomunicazioni con un’infrastruttura elettrica tradizionale, fornendo a consumatori e utility un controllo senza precedenti sul consumo di energia, migliorando l’operatività della rete elettrica e riducendo i costi per i consumatori” dichiara Umberto Bertelli Managing Director di Ciena per l’Area del Mediterraneo. “Correttamente implementata, una rete energetica moderna ottimizza l’affidabilità, l’efficienza e la sicurezza dell’intero sistema di fornitura dell’energia. È realizzata per consentire una comunicazione bidirezionale altamente affidabile e costantemente disponibile, oltre che economicamente accessibile per quanto riguarda la gestione e la sua installazione.”