L’azienda TTI Telecom International and Business Support Systems (BSS) ha annunciato l’apertura della nuova conferenza dell’International Forum of Irregular Network Access (FIINA) a La Valletta a Malta. L’incontro, al quale partecipano i maggiori gestori telefonici europei come Telecom Italia, British Telecom, Deutsche Telecom, Telstra, etc. verterà sulle frodi ai danni degli operatori stessi, che sono la prima causa di perdita nel settore della telefonia. Sarebbero oltre 55 milioni di Euro i soldi bruciati per frodi ogni anno, il 6% delle entrate totali dei gestori.

‘Le frodi nelle telecomunicazioni sono una delle maggiori cause di perdita per i gestori – ha affermato Eitan Idelson, Director of Regional Marketing di BSS – con l’avvento di nuovi servizi come il GPRS o l’UMTS ed il VoIP e con l’aumento della sofisticatezza delle frodi telefoniche, questo problema diverrà di primaria importanza. Per combattere tutto ciò i gestori avranno bisogno di sistemi avanzati che possano bloccare ogni tipo di frode. Fallire in questo vorrebbe dire un consistente calo delle rendite e nessun operatore può permetterselo oggi’.

TTI Telecom ha messo a punto un nuovo sistema per combattere le frodi denominato FraudDetect. Con questa nuova piattaforma sarà molto semplice scoprire eventuali frodi, tenendo sotto controllo i volumi di traffico, effettuando prove incrociate sulla identità di ogni cliente anche di altri gestori, etc. FraudDetect è parte della soluzione di sicurezza Revenue Assurance di TTI Telecom, che include anche CallExpert, Billing Verification e Billing Mediation. I gestori potranno facilmente implementare FraudDetect per far diminuire decisamente le frodi ai loro danni e recuperare, così, fondi preziosi in un momento difficile come quello attuale.