Alla fine, come tutti speravano, GratisTel ce l’ha
fatta. Dopo una serie di vicissitudini con il garante per la Privacy, è
partito ieri a Milano il servizio di telefonate gratuite interrotte da spot
pubblicitari.

Le interruzioni pubblicitarie, ascoltate sia da
chi effettua la telefonata che da chi la riceve, permettono di chiamare gratuitamente
(sono escluse le internazionali e le telefonate ai cellulari) per un tempo massimo
di 10 minuti al giorno, suddivisibili anche in più di una telefonata.

Chi riceve la chiamata sarà avvisato da
un breve messaggio che dice: ‘Questa è una telefonata Gratistel con pubblicità.
Se intende manifestare il suo consenso a riceverla rimanga in linea. Se non
l’accetta digiti 2′.

A Milano sono già oltre 50.000 gli abbonati
a questo servizio; le famiglie numerose sottoscriveranno sicuramente più
di un abbonamento, in modo da poter avere a disposizione un bonus giornaliero
maggiore.