Quest’anno potete ricevere tutti quanti gli auguri di Natale da parte della signora per eccellenza, la Regina Elisabetta II. Per farlo, vi basterà l’ausilio di Alexa. No, non è uno scherzo. Vi basterà dire “Alexa, riproduci gli auguri di Natale della Regina“, anche se non vivete nel Regno Unito. L’orario previsto è per le 16:00 (in Italia) di oggi. A ribadir tale notizia è il giornale di The Guardian.

Tutti sintonizzati su “radio-Regina Elisabetta II” con Alexa

Purtroppo, questo 2020 è stato davvero un anno particolare, negativo e ricco di problemi, si sa. Però, a volte, basta poco per sorridere e per godere di qualche minuto spensierato e in allegria. Gli auguri di Natale della Regina Elisabetta infatti, ci rallegreranno certo, ma ci fanno comprendere sempre più come la tecnologia sta entrando in casa nostra e nel nostro quotidiano con tale forza da sconvolgere le nostre abitudini e la nostra vita. Pensiamo allo smart working, al tele-lavoro o alla didattica a distanza.

Tornando al messaggio della Regina, sappiate che basterà avere un gadget Amazon Echo e chiedere all’assistente vocale più interattivo di sempre, di riprodurre gli auguri di sua Maestà, la Regina in persona.

Se siete curiosi di sapere cosa potrebbe contenere il messaggio della Regina, potete controllare le trascrizioni di tutte le sue precedenti trasmissioni natalizie (risalgono al 1952, LOL) sul sito web della Royal Household. Senza dubbio, il nuovo discorso si soffermerà sulla pandemia da COVID-19, la cui ultima variante sta attualmente costringendo Londra a imporre il suo blocco più severo, ma forse sarà anche un po’ una fuga dalla dura realtà.

In una dichiarazione di Eric King , direttore di Amazon Alexa Europe:

Dopo un anno difficile, milioni di persone da tutto il Commonwealth attenderanno con impazienza il messaggio di Sua Maestà la Regina il giorno di Natale. Creando questa prima innovazione al mondo, proprio come abbiamo fatto nel 2012 con l’uscita del discorso di Natale della Regina su Kindle, speriamo che ancora più persone possano apprezzare le parole edificanti di Sua Maestà.

Fonte:The Guardian