Akamai Technologies ha pubblicato il Rapporto sullo Stato di Internet, relativo al primo trimestre 2011, basato sulle informazioni raccolte dalla rete globale di Akamai per la distribuzione di contenuti digitali e applicazioni in Internet.
  
Nel primo trimestre 2011, la velocità media di connessione offerta dai provider mobile mondiali va da un massimo di poco più di 6 Mbps a un minimo di 163 kbps. Il primato per la velocità media di connessione più alta nel primo trimestre 2011 spetta a un provider polacco, che scavalca il provider più veloce dello scorso trimestre, proveniente dalla Grecia, sceso al secondo posto. 
In Italia esiste un divario di circa 2.5 Mbps tra il provider che offre la velocità di connessione mobile media maggiore (3.5 Mbps) e quello che offre la velocità media minore (1 Mbps). 
 

Rapporto sullo Stato di Internet
Così come nel precedente, anche in questo trimestre, l’Italia rimane la prima fonte al mondo di traffico legato agli attacchi da reti mobili, responsabile del 25% del traffico osservato da Akamai, seppure in discesa rispetto al 30% del trimestre precedente.
 
Il rapporto trimestrale di Akamai sullo stato di Internet si basa sui dati raccolti dalla piattaforma di Akamai, che distribuisce fino al 30% del traffico globale online ed è costituita da oltre 90.000 server distribuiti in 650 città in 72 Paesi e in circa 1.000 delle reti che compongono Internet.