Vi piacerebbe un iPhone pieghevole che si richiude “a mo’ di libro”, con touchbar visibile sull’esterno del dispositivo? A noi personalmente si e se anche voi siete del parere “Shut up and take my money!”, allora questo brevetto siamo certi che vi farà sognare.

iPhone pieghevole: cosa dice il brevetto?

Si vocifera che Apple abbia già un iPhone pieghevole in fase di test (questa sì che è una sorpresa) e un nuovo brevetto recentemente rilasciato dalla compagnia di Cupertino alimenta le speranze dei fan più appassionati della mela.

Dallo schizzo dei designer, si nota un dispositivo con apertura a libro con touchbar al seguito (Non è questo il nome, ma rende l’idea) capace di visualizzare le notifiche in arrivo (un uso differente di quello che si fa con la controparte presente sui MacBook Pro).

Il brevetto è stato scovato da Patently Apple e la domanda è stata pubblicata pochi giorni fa. Il documento reca scritto poi, la seguente dicitura:

La parte di visualizzazione sporgente (alias, la touchbar) può essere utilizzata per visualizzare qualsiasi contenuto adatto. Ad esempio, notifiche di messaggi in arrivo (e-mail, messaggi di testo, ecc.), il calendario e i relativi appuntamenti e promemoria, avvisi, allarmi, segnali basati sulla posizione, stato della batteria, potenza del segnale wireless, modalità aereo stato e molto altro ancora. L’area di visualizzazione esposta (sempre la touchbar, chiamiamola impropriamente così) può anche essere utilizzata per visualizzare icone associate ad applicazioni predefinite e / o un set di applicazioni usate di frequente e / o definite dall’utente) e non solo.

Molto interessante da notare che vi sarebbe – secondo il disegno del brevetto Apple – una parte del display interno che rimarrebbe appannaggio dell’utente anche quando il dispositivo viene chiuso. Ciò potrebbe aprire la porta ad una serie di notifiche interattive e… perché no? Anche ai widget?

Il contenuto visualizzato può essere interattivo (ad esempio, il contenuto può includere elementi sullo schermo selezionabili come icone, pulsanti, opzioni di menu e / o altro contenuto gestibile dall’utente).

Okay, adesso che abbiamo tutti volato con la fantasia, torniamo con i piedi per terra. Vi ricordiamo infatti che un brevetto non è sempre sinonimo dell’arrivo di un determinato prodotto, anzi. Le società brevettano tutto ciò che gli ingegneri inventano, con un numero di documenti pubblicati mensilmente davvero enorme. Tuttavia, in un futuro questi “patents” potranno tornare utili in caso di necessità. Detto questo; chi non vorrebbe un iPhone pieghevole?

Fonte:PatentlyApple