Dopo aver ignorato la ricarica wireless per così tanto tempo, sembra che Apple – secondo un celebre analista – abbia deciso di abbracciare tale tecnologia.

iPhone 2019: wireless e cavo Lightning/Type-C?

Le previsioni di Ming-Chi Kuo – l’analista finanziario che ha un incredibile fiuto per prevedere tutto ciò che riguarda il mondo della Mela – ha dichiarato che iPhone 2019 sarà dotato di ricarica wireless e offrirà la possibilità di ricaricare AirPods e persino l’Apple Watch con ricarica wireless inversa.

Il sistema di ricarica wireless è stata vista per la prima volta su Huawei Mate 20 Pro lo scorso anno: la funzione permette ad un altro telefono compatibile con Qi di “sorseggiare” un po’ di “succo” dall’ammiraglia di Huawei. Samsung ha seguito l’esempio con il Galaxy S10 attraverso la sua funzione PowerShare ma, invece di pubblicizzare la ricarica da telefono a telefono, la società sudcoreana si è concentrata su come PowerShare sia in grado di caricare i suoi nuovi Galaxy Buds in poco tempo.

Ritornando alle fonti su cui si basano le affermazioni di Kuo, l’azienda della mela morsicata sta considerando la stessa tecnologia Wireless PowerShare della Integrated Device Technology che Samsung utilizza per il Galaxy S10. Se fosse così, i prossimi iPhone dovrebbero essere in grado di ricaricare i nuovi AirPods e gli Apple Watch attraverso il wireless.

Le previsioni di Kuo non si fermano al wireless: l’iPhone 2019 potrebbe essere fornito di un cavo Lightning/Type-C. Questo allo scopo di supportare USB Power Delivery, che consente una ricarica rapida attraverso il connettore. Per far ciò, però, Apple potrebbe dover spedire il prossimo iPhone con nella confezione un nuovo caricatore USB-C. Secondo alcuni rumor, la capacità del caricabatterie in confezione potrebbe essere di ben 18W, mentre altre fonti affermano che la società americana potrebbe mettere nella scatola un caricabatterie USB-C 5W, offrendo un’opzione da 18W come accessorio acquistabile separatamente.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: GSMArena