Con iPhone X, Apple ha ridotto le cornici dei suoi dispositivi “facendo fuori” il pulsante Home. Il Face ID è stato correlato da una serie di sensori posizionati su una soluzione a notch (la famosa tacca tanto amata/odiata). Ad ogni modo, bisogna ammetterlo: è dal 2017 che gli utenti di iPhone reclamano ad alta voce la comodità del fingerprint. Sembra che le cose però, possano cambiare con il nuovo iPhone 13. Stando a quanto si legge, l’azienda potrebbe dotare il nuovo melafonino di un sensore biometrico basato sull’impronta digitale.

iPhone 13 potrebbe avere il Touch ID

Nel settembre 2013, alla conferenza stampa di lancio dell’iPhone 5s, Apple ha introdotto il primo Touch ID della storia, ossia un fingerprint fisico basato su un pulsante che serviva per sbloccare il dispositivo attraverso la biometria. Da allora, l’azienda ha avviato una tendenza per l’intero settore della telefonia. Moltissimi altri brand Android hanno seguito il trend e hanno inserito un lettore d’impronte sulla back cover, sotto il display, nel frame laterale del dispositivo: insomma, le soluzioni originali non sono certo mancate. Tuttavia, nel 2017, il colosso di Cupertino ha deciso di sostituire il Touch ID con il Face ID su iPhone X.

Secondo recenti rapporti, l’OEM americano utilizzerà sia Face ID che Touch ID sui nuovi iDevice 2021. Tuttavia, invece di un pulsante home fisico, la società adotterà finalmente lo scanner di impronte digitali in-display. Questa era una bella sfida impegnativa ai tempi degli iPhone LCD Retina, ma adesso è molto più semplice, considerato che ora (quasi) tutti gli iPhone hanno pannelli OLED. In effetti, la compagnia di Tim Cook avrebbe potuto adottare lo scanner di impronte digitali under-display molto tempo fa, ma tant’è. D’altro canto, sul versante Android, anche i telefoni di fascia medio-bassa hanno uno scanner posto sotto lo schermo.

Il reporter di Bloomberg, Mark Gurman, ha riferito i piani di prodotto di Apple per l’iPhone di nuova generazione: l’uomo ha affermato che l’azienda non intende apportare un aggiornamento radicale ai melafonini del 2021. Pare piuttosto che il nuovo cambiamento maggiore riguarderà il lettore di impronte digitali sotto lo schermo. La nuova funzione unirà il Touch ID a Passcode e consentirà agli utenti di sbloccare facilmente i propri telefoni. Questo sarebbe fantastico, soprattutto in un periodo storico in cui, con la mascherina, risulta difficoltoso sbloccare il telefono in maniera agevole.

Fonte:ITHome