Leak e indiscrezioni sul comparto fotografico dei prossimi melafonini ormai si sprecano. Sembra sempre più plausibile anche l’ipotesi che il nuovo scanner (sistema 3D ToF) LiDar di iPad Pro 2020 possa essere a bordo di alcune versioni di iPhone 12. Fra le novità c’è anche la stabilizzazione d’immagine con spostamento del sensore, ma – almeno secondo l’analista Ming Kuo – un grande assente: lo zoom periscopico.

iPhone 12 Pro Max: niente zoom periscopico

Pare che quest’anno il colosso di Cupertino sia deciso a presentare un iPhone 12 Pro Max con un display parecchio ampio (almeno 6,7″) e sembra che questo modello sia quello destinato ad avere a bordo anche un comparto fotografico d’eccezione. Infatti, il device potrebbe offrire la stabilizzazione d’immagine con tecnologia basata sul movimento dei sensori: questo si tradurrebbe nella possibilità di stabilizzare anche i video e le foto realizzati con il sensore ultra grandangolare.

Tuttavia, le previsioni di Kuo non sono altrettanto rosee per quello che riguarda l’upgrade del comparto fotografico sotto il punto di vista del sensore dedicato allo zoom. Infatti, è vero che Apple sarebbe a lavoro per mettere a punto una sistema periscopico, ma è anche probabile che questo sia destinato ad arrivare sui melafonini pronti per la commercializzazione solo nel 2022, quando forse un modello di iPhone (iPhone 14?) potrebbe offrire uno zoom ottico fino a 5X. Dunque, per quest’anno dovremo accontentarci di sistemi 3D e stabilizzazioni d’immagine avanzati.

Le migliori offerte di oggi per Apple iPhone 12: tutti i prezzi

Fonte:MacRumors