Secondo quanto si evince in rete in queste ore, sembra che il prossimo iPad Pro 2021 adotterà una nuova tecnologia relativa al suo pannello, tuttavia, ecco la brutta notizia: l’unità potrebbe non essere un mini-LED, come invece si ipotizza da diverso tempo.

iPad Pro 2021: no mini-LED, sì OLED… by Samsung?

La pubblicazione sudcoreana The Elec (attraverso le informazioni raccolte dal portale di SamMobile) afferma che Samsung Display sta riprogettando una linea di produzione in una delle sue strutture in Corea del Sud per la realizzazione di schermi per il futuro iPad Pro 2021.

Il rapporto sembra implicare che il colosso della tecnologia costruirà unità OLED per il prossimo iPad Pro. Nel 2019 abbiamo sentito diversi rumor circa i futuri piani di Apple per quanto concerne l’inserimento di pannelli mini-LED sui nuovi tablet premium della casa: ora arriva la smentita, nonostante anche le indiscrezioni fornite da fonti affidabili come il leaker L0vetodream, l’analista Ming-Chi Kuo e la società di media taiwanese DigiTimes.

Quali sono i vantaggi dei mini-LED rispetto agli OLED?

I display mini-LED potrebbero offrire rapporti di contrasto più elevati, una gamma dinamica migliorata e l’oscuramento localizzato. Inoltre, sarebbero anche più efficienti dal punto di vista energetico e sembra che non soffrano di burn-in. 

Ad oggi, la compagnia di Cupertino utilizza display OLED soltanto negli iPhone, ma la tecnologia è considerata ancora troppo costosa per essere utilizzata su iPad e Mac. Secondo un precedente rapporto di Bloomberg Quint del 2018, è altamente improbabile che Apple utilizzi gli schermi OLED per l’iPad a causa di diversi vincoli tecnici e finanziari. Quindi, noi vi invitiamo a prendere le parole trapelate dal sito di The Elec con un pizzico di sale.

Detto questo, la pubblicazione parla, fondamentalmente, di uno speciale design del layout che utilizza un metodo chiamato “struttura tandem” per impilare fino a tre livelli di emissione, i tre colori primari: il rosso, il verde e il blu (RGB). Rispetto al “design ordinario”, questo sembra essere più economico da produrre e apparentemente sembra che non soffra del problema del “burn-in” tipico degli OLED. LG utilizza il design OLED nel campo automobilistico. Samsung invece, d’altra parte, attualmente si basa su una struttura RGB a strato singolo, ma si vocifera che utilizzerà la sua fabbrica ad Asan, precisamente l’impianto di Chungcheongnam-do, per il metodo multistrato.

Infine, The Elec afferma che gli ordini OLED saranno divisi tra LG e Samsung, il che contraddice ancora una volta il rapporto secondo cui soltanto il primo avrebbe fornito pannelli mini-LED per il prossimo modello di iPad Pro. Il rapporto cita anche un insider del settore che dichiara che queste unità sarebbero troppo pesanti e spesse per l’iPad e probabilmente verranno utilizzate solo per il MacBook Pro. A chi credere, dunque? La confusione regna sovrana nel web.

Fonte:The Elec