Secondo quanto riferito in questi mesi, sembra che Apple abbia intenzione di lanciare una nuova iterazione del suo iPad Pro dotato di tecnologia mini LED per il display. Il modello in questione, dovrebbe vantare una risoluzione di ben 12,9 pollici e dovrebbe venir presentato come il primo prodotto della casa di Cupertino ad adottar tale tecnologia. Presumibilmente, sarà seguito da un MacBook avente la stessa tecnologia nella seconda metà dell’anno.

iPad Pro con display mini LED: costi di produzione inferiori

Il grande tablet iPad Pro uscirà “all’inizio del 2021“, stando a quanto afferma il DigiTimes. Il periodo temporale sarebbe in linea con la classica roadmap dell’azienda, considerando che, solitamente, rilascia le nuove versioni di iPad nel corso della primavera di ogni anno. Generalmente tuttavia, i tablet premium del costruttore americano hanno un ciclo di vita di ben 18 mesi prima di venir sostituiti da un’iterazione rinnovata.

Da un precedente rapporto invece, sappiamo che questo tablet mini LED dovrebbe presentare connettività 5G, proprio come i futuri iPhone 12 previsti per l’arrivo nel corso del prossimo mese. Anche l’iPad Pro vedrà a bordo una variante speciale del processore A14 a 5 nanometri (A14X forse?). Digitimes riporta anche che un MacBook con schermo Mini LED da 14″ è in procinto di esser presentato da Apple nei mesi a venire. Si ipotizza anche che il futuro MacBook Pro da 16″ godrà di tale tecnologia, unitamente all’adozione dei primi chipset proprietari di Apple Silicon.

Ricordiamo che la società di Tim Cook attualmente utilizza schermi LCD di altissima qualità nei suoi tablet, laptop e desktop che siano. Gli schermi OLED donano un look decisamente migliora, ma hanno costi proibitivi; ecco perché l’azienda starebbe esplorando la tecnologia mini LED.

I pannelli mini LED hanno migliaia di piccoli LED che forniscono una retroilluminazione in misura maggiore rispetto che ad un LCD standard; questo permette al computer di avere un controllo più accurato sulla retroilluminazione, facendo sì che alcuni pixel vengano esaltati ed altri invece, lasciati scuri (quelli neri, ad esempio). Certo – direbbe qualcuno – questa è la tecnologia degli OLED, ma i mini LED dovrebbero costare molto meno. Al momento si vocifera che Apple stia cercando più aziende esterne per la fornitura di queste unità; Epistar E San’an Optoelectronics al momento, sono in cima alla lista.

Fonte:DigiTimes