“Il 2011 si prepara ad essere l’anno dei tablet e il lancio dell’iPad II segna l’inizio della stagione calda per questa nuova generazione di dispositivi dedicati al consumatore. Come sempre, viene dedicata grande attenzione al nuovo design e alla vasta gamma di applicazioni disponibili ma viene però trascurato un aspetto molto importante, ovvero l’impatto di tali dispositivi sulle reti di telecomunicazioni.” Afferma Mervyn Kelly, EMEA Marketing Director di Ciena 
“La fame di banda larga da parte dei consumatori continua a crescere, una tendenza che sarà solo rafforzata dalla popolarità dei tablet. Mobile video, social network e altre applicazioni basate sul cloud stanno diventando parte di un nuovo stile di vita – e questo è esattamente il mercato per cui è stato progettato il nuovo dispositivo di Apple.”
“Questo bisogno di applicazioni ad uso intensivo di banda sta portando gli operatori telefonici a ripensare le proprie strategie di rete e a cercare metodi più efficaci per sostenere la crescita del trasferimento dati. Una parte importante è rappresentata dalla rete di backhaul, che connette le stazioni base con il core del network e che può essere vista come il fondamento di qualsiasi strategia di successo per la rete mobile.”
“Senza sufficienti capacità e affidabilità nella porzione di backhaul delle proprie reti gli operatori potrebbero presto affrontare problemi nel mantenere le promesse fatte dall’iPad. Il mobile backhaul su Carrier Ethernet offre un’architettura efficiente e scalabile che consente agli operatori di controllare i costi garantendo allo stesso tempo ai consumatori l’esperienza mobile che si aspettano.” Conclude Kelly.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum