Adesso, con l’aggiornamento 12.5 di iOS, Apple aggiunge le famose notifiche di esposizione CoVid-19 anche per gli iPhone meno recenti: questo include che anche i vecchi modelli come iPhone 6, 5S e via dicendo, adesso possono usufruire di tale feature per la sicurezza personale.

iOS 12.5: aggiornate subito il vostro iPhone

All’inizio di quest’anno, Apple ha lanciato iOS 13.7, un aggiornamento ha aggiunto il framework di notifica dell’esposizione al Covid. Questo sistema di notifiche di esposizione ha permesso di partecipare e scoprire se si è entrati in contatto con qualcuno registrato come positivo al virus. Sfortunatamente, l’update era disponibile solo per iPhone 7 e versioni successive. Ora, tuttavia, Apple ha rilasciato iOS 12.5, che finalmente aggiunge la stessa notifica anche per i modelli di iPhone precedenti (iPhone 6, 5S, SE, 5). Si noti bene che questa release è separata da iOS 14.3, il quale è stato lanciato nelle scorse ore, con il tanto agognato supporto al ProRAW.

Secondo Apple: “iOS 12.5 vi consente di aderire al sistema di notifiche di esposizione COVID-19 per il vostro iPhone. La disponibilità del sistema dipende dal supporto dell’autorità sanitaria pubblica locale.”

E, a seconda di dove vi trovate, non si ha nemmeno bisogno di un’app per la registrazione. A seconda della regione di adozione, basta semplicemente iscriversi al programma dalle impostazioni del telefono. Vi basterà recarvi in “Notifiche di esposizione”, attivarle e selezionare lo Stato di riferimento. In Italia però, si consiglia di usare Immuni. Se non la avete, per favore scaricatela: non consuma batteria e dona allo Stato un potente strumento per il tracciamento dei contagi in modo da agire tempestivamente ed evitare focolai.

Il framework utilizza il BLE (Bluetooth Low Energy) per scambiare una chiave privata con qualsiasi telefono nelle vicinanze utilizzando lo stesso software. Se si entra in contatto con qualcuno che è risultato positivo al COVID-19 (quella persona dovrà segnalarlo all’app dichiarando come tale, ovviamente, se no non ha senso!), il telefono avviserà che si potrebbe essere stato esposto al virus. Da lì poi occorrerà chiamare il medico di base per chiedere come procedere.

Fonte:Engadget