La Commissione europea è pronta ad attaccare
l’ultimo baluardo di resistenza di Telecom Italia, alla liberalizzazione del
mercato della telefonia nel nostro paese, quello del cosiddetto ‘ultimo miglio’,
cioè dei collegamenti fra le centraline delle società telefoniche
e le abitazioni degli utenti finali.

Da Bruxelles potrebbero essere presi provvedimenti
legali nei confronti dei paesi che dovessero continuare ad impedire la liberalizzazione,
anche nel caso dell’ultimo miglio.

Per quanto riguarda l’Italia, l’occhio vigile della
Commissione europea sta osservando la questione del listino di interconnessione
presentato di recente da Telecom Italia, dove l’ex monopolista chiederebbe contributi
aggiuntivi alle altre compagnie telefoniche, a titolo di risarcimento per il
deficit strutturale che si verrebbe a creare.