Il 3GPP (Third Generation Partnership Project),
l’organo che si occupa della standardizzazione dei nuovi sistemi di terza generazione,
ha approvato la nuova piattaforma W-CDMA, lo standard che verrà utilizzato nelle
nuove reti, compreso l’ UMTS europeo.

Questo standard garantirà la compatibilità con
tutti i sistemi precedenti, permettendo una veloce diffusione dei nuovi sistemi
3G. Il primo accordo sulle caratteristiche principali del nuovo standard W-CDMA
da adottare avvenne alla fine del 1999, permettendo così alle aziende produttrici
di iniziare lo sviluppo delle reti e dei terminali basati su tale release.

Durante il 2000 una nuova interfaccia aerea per
il sistema è stata approvata, così da arrivare ad un nuovo standard nel dicembre
dello stesso anno. Questa versione è quella utilizzata finora da tutti i produttori
per le varie prove e per lo sviluppo. Adesso arriva una nuova versione, datata
marzo 2001, versione che sarà la prima ad essere utilizzata effettivamente sul
campo, visto l’imminente lancio dei servizi di terza generazione. Questa versione
sposta lo standard dall’iniziale fase di sviluppo ad una fase di continuo aggiornamento.

La release è la prima completamente compatibile
con il sistema GSM, e permetterà così un veloce sviluppo di terminali dual mode
W-CDMA/GSM, che era un requisito fondamentale richiesto a chiunque volesse cimentarsi
in questo mercato, sia come operatore che come costruttore.

Tutte le maggiori case di produzione hanno accolto
con estremo favore questo nuovo standard. Perrti Lukander, general manager del
Nokia Network System, afferma che: ‘La versione approvata permette ai costruttori
ed agli operatori di continuare a testare la precedente durante quest’anno,
mentre si sviluppa la versione commerciale per l’anno prossimo, consentendo
così un lancio veloce dei servizi W-CDMA’.

La prossima seduta del 3GPP avverrà a giugno di
quest’anno, e per quella data si aspettano nuove specifiche per il W-CDMA, ma
sempre basate sulla versione di marzo 2001, che è certamente il passo più importante
per la standardizzazione dei sistemi di terza generazione.