Secondo quanto dichiarato dal noto analista Ming-Chi Kuo, sembra che il primo headset (visore, n.d.r.) di Apple disporrà di ben 15 fotocamere.

Apple headset VR/AR: cosa sappiamo?

Come parte di un ampio rapporto pubblicato oggi, Kuo afferma che il tanto chiacchierato visore AR/VR del colosso di Cupertino disporrà di quindici telecamere. In precedenza, l'analista ha detto che si aspetta che l'headset arrivi nei mercati mondiali nel 2022 al prezzo di circa 1000 dollari.

Ad ogni modo, si ritiene che Apple stia sviluppando occhiali (smart glass) per realtà aumentata dal design molto discreto. Tuttavia, questi non saranno pronti ancora per lungo tempo e diversi anni.

Nel frattempo, l'azienda di Cupertino si prepara a lanciare un dispositivo headset simile a Valve Index e HTC Vive Pro. Il prodotto potrebbe essere utilizzato dai consumatori, ma si prevede che venga utilizzato principalmente per attirare gli sviluppatori nell'ecosistema AR di Apple. Kuo si riferisce a questo prodotto come ad un grande visore con display HMD montato sulla testa.

Perché sono necessarie così tante telecamere?

Il motivo è semplice: oltre a raccogliere dati delle parole esterne, Apple dovrebbe monitorare con precisione i movimenti degli occhi dell'utente. Questo consentirà loro di aumentare l'apparente fedeltà di rendering prendendo di mira solo ciò che l'utente sta attualmente guardando, piuttosto che l'intero campo visivo umano. Questa tecnica è chiamata “foveated rendering”.

Chiaramente, ci si aspetta che l'headset di Apple impressionerà tutti, sia sul fronte software che su quello hardware. Un precedente rapporto di The Information ha affermato che il visore sarà dotato di due display 8K, uno per ciascun occhio.

Fonte:9to5Mac