Qualche giorno fa, Huawei ha rilasciato ufficialmente la beta di Harmony OS 2.0 per smartphone. Questo nuovo sistema è già disponibile per alcuni telefoni del colosso cinese e, secondo i recenti rapporti, il firmware sarà disponibile per tutti i dispositivi entro il prossimo anno. A partire da ora, gli sviluppatori aventi uno dei terminali facente parte della serie P40 o Mate 30, possono richiedere di partecipare ai test.

Harmony OS non sarà come lo abbiamo visto finora

Alla conferenza stampa, l’azienda asiatica ha presentato uno smartphone con sistema operativo Harmony. La demo mostrava le caratteristiche principali del sistema operativo Harmony. Guardando il funzionamento del prodotto nella demo, si noti che questo non sembra essere molto diverso dalla EMUI che si basa su Android. Tecnicamente, sarebbe quasi identica in termini di funzionamento e di design alla UI.

Tuttavia, uno membro dello staff di Huawei ha recentemente affermato che la demo mostra solo le funzionalità presenti del sistema. Secondo l’azienda, la versione ufficiale godrà sicuramente un nuovo design della UI per telefoni cellulari. Secondo gli sviluppatori e le case dei media che hanno assistito alla versione beta di HarmonyOS 2.0, invece,  il sistema non sembra essere diverso da Android. Gli esperti tecnici ritengono che il s.o. Huawei sembri un derivato di Android.

Secondo Wang Chenglu, Presidente di Consumer Business Software di Huawei:

Negli ultimi cinque anni circa, il team del software Huawei ha sostanzialmente sostituito le parti più importanti del sistema Android: dal driver di basso livello allo strato di astrazione hardware, fino a il quadro di programmazione e così via. Abbiamo cambiato tutto ciò che poteva essere cambiato.

Inoltre, Wang Chenglu ha più volte sottolineato che Harmony OS è nato per non sostituire Android, ma per competere e superare il software rivale. Spera di essere un sistema operativo di nuova generazione pronto per l’era dell’IoT.

Fonte:ITHome