I Google Glass sono stati messi in naftalina, o almeno così è stato per la Explorer Edition: la versione destinata ai più coraggiosi clienti consumer desiderosi di provare l’ultimo ritrovato di Mountain View è stata ufficialmente archiviata, ma ciò non impedisce alla divisione guidata da Tony Fadell di proseguire nello sviluppo di hardware marchiato Big G. Così i Glass torneranno: questa volta, però, sarà una Enterprise Edition.

Google Glass Explorer Edition
Google Glass Explorer Edition

Chi ha già avuto modo di vedere questa nuova versione, che per il momento è tutto tranne che ufficiale, parla di prototipi che hanno fatto decisamente tesoro dell'esperienza. Innanzi tutto il telaio su cui viene montato il prodotto, quello che ha la forma di una montatura da occhiali, questa volta assomiglia di più all'originale: le aste sono richiudibili, una condizione indispensabile per poter stivare il prodotto comodamente in contesti lavorativi (dove magari è necessario spostarli da una sede a un'altra, oppure portarseli dietro durante un sopralluogo).

Altro particolare importante è la decisione di rendere più "rugged" il prodotto: per sopravvivere a polvere e schizzi di liquido è stato necessario ridurre il numero di potenziali punti di infiltrazione nell'hardware, quindi senza sacrificare le capacità di input e output gli ingegneri di Google si sono dati da fare per migliorare il design complessivo. Il risultato dovrebbe garantire maggiore qualità e un assemblaggio più solido, in modo tale che l'hardware che fa funzionare l'intero apparato sia meglio protetto da urti e imprevisti inevitabili in una fabbrica o in un cantiere.

Google Glass teardown
Google Glass teardown

Il resto del prodotto è rimasto analogo al precedente cercando comunque di migliorarne le prestazioni: c'è un prisma davanti l'occhio destro che mostra le informazioni richieste tramite la ormai celebre frase "OK Google", è stata migliorata l'autonomia e la dissipazione del calore, una certa attenzione è stata posta una certa cura nel migliorare la connettività. La versione Enteprise dei Glass, nome in codice Glass EE, dovrebbe montare un SoC Intel Atom più potente e in grado di garantire connettività WiFi dual-band a 2,4 e 5GHz, secondo i protocolli 802.11 a/b/g/n/ac.

Google Glass Project
Google Glass Project

Questa volta i nuovi Glass Enterprise Edition non saranno in vendita: per ora i piani di Google pare comprendano unicamente collaborazioni mirate con aziende già in contatto con Mountain view tramite il programma Google at Work. Sarà a loro che verrà proposto di testare e sviluppare nuove soluzioni con l'hardware per la realtà aumentata di Big G.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum