Possiamo lavarci le mani, possiamo usare la mascherina, possiamo chiuderci in casa, possiamo prestare ogni attenzione possibile, ma c’è un agente patogeno ulteriore dal quale è difficile riuscire ad isolarsi: l’ignoranza. Chiamiamola così, pur se superficialmente. Riassumiamo in questa grande parola in modo indifferenziato la scarsa conoscenza dei temi, la scarsa conoscenza della netiquette, la scarsa conoscenza dei codici linguistici online, la scarsa conoscenza dello strumento.

La scarsa conoscenza: brutta bestia. Ma possiamo in qualche modo distanziarcene, se non per sempre, almeno limitandone l’impatto sulle già tribolate vite che tutti siamo costretti a vivere in questo periodo di isolamento forzato. Come? Bastano tre puntini di sospensione.

I tre puntini non sono i soliti “…” ma sono quelli che Facebook mette a disposizione su ogni post. L’opzione è infatti ghiotta: eliminare dalla propria vista i propri contatti meno graditi. Tra questi possiamo mettere coloro i quali stanno occupando il tempo con condivisioni compulsive di qualsiasi meme, video o riflessione impegnata incontrano durante la propria navigazione; coloro i quali, dopo due giorni di scroll, ritengono di aver maturato l’esperienza giusta per trovare una soluzione globale per la sanità, per l’economia, per la politica e forse anche per la calvizie; coloro i quali, dopo aver passato anni a esaltare la propria capacità di esseri a-sociali da divano e Netflix, dopo 2 giorni di isolamento già lamentavano l’impossibilità di fare baldoria e proseguiranno a oltranza (fino a quando salotto+Netflix tornerà a essere alternativa cool).

Insomma, di buone ragioni ce ne sono molte e siamo certi che di casi simili ce ne siano anche sulle vostre bacheche. Bene, non fatevi del male: silenziateli.

Come silenziare un contatto su Facebook

Per silenziare un utente su Facebook è sufficiente cliccare sui tre puntini disponibili sul post, aprendo così le opzioni disponibili per il post stesso:

Come silenziare un contatto su Facebook

Tra le varie opzioni che compaiono si trova anche “Metti in pausa i post di [nome] per 30 giorni“. Al click, la bacheca sarà improvvisamente più povera di stupidaggini e più ricca di altri post che meritano maggior visibilità.

Eliminare o silenziare?

Perché non eliminare del tutto un contatto? Anche questa è questione di “igiene”: meglio non cedere alla tentazione di vivere in una bolla, isolando sé stessi all’interno delle proprie opinioni. Accettare una minima contaminazione è cosa salutare, poiché consente di mettersi costantemente in discussione ed evitare che la propria esperienza sui social si limiti ad un bieco confirmation bias. Non limitiamo i contatti a chi ha idee simili alle nostre, non nel lungo periodo.

Ora però è questione di sopravvivenza e di equilibrio mentale. Qui siamo di fronte ad un evento eccezionale e speriamo tutti che tra 30 giorni la situazione sia cambiata. Qui siamo di fronte al caso unico e val la pena reagire in modo unico. Silenziamoli, per il bene di tutti.