Presto potremo ricaricare le batterie dei nostri
dispositivi elettronici, quali cellulari, palmari o lettori MP3, riponendoli
semplicemente in particolari tasche dei nostri vestiti. L’idea è venuta ad un
gruppo di ricercatori tedeschi che hanno scoperto una serie di fibre che generano
elettricità se esposte alla luce.

Gli scienziati si sono detti certi che con queste
fibre sarà possibile creare dei particolari vestiti che diverranno l’ultima
novità in fatto di celle solari. La scoperta farà anche molto comodo agli sviluppatori
dei nuovi PC da tasca, che hanno sempre avuto il problema della durata della
batteria. Addirittura si potrebbero costruire le vele delle barche con questa
particolare tecnica in modo da farle andare con un motore elettrico.

La fibra funziona esattamente come una calcolatrice
solare, con il medesimo principio fisico ed addirittura con alcuni componenti
simili. La difficoltà maggiore adesso è mettere a punto un metodo efficace per
convogliare l’energia prodotta nei dispositivi elettronici indossati. Gli stessi
scienziati affermano che c’è ancora molto da lavorare. Dal
punto di vista esclusivamente modaiolo, i colori che potranno essere utilizzati
sono tre: blu, marrone o verde, a seconda dello spessore della fibra. Aspettiamoci
una nuova linea di vestiti solari a breve.