Secondo quanto si apprende in rete, sembra che i gaming phone di nuova generazione disporranno di schermi aventi risoluzione FullHD 1080p e refresh rate da 144 Hz. Di fatto, anche se il Mi 11 di Xiaomi è stato lanciato con uno schermo con risoluzione 2K, sembra che gli OEM di telefonia che realizzano dispositivi da gioco potrebbero attenersi ai pannelli con risoluzioni inferiori.

Un cambio di rotta netto per gli smartphone da gioco del 2021

Secondo il leaker cinese Digital Chat Station, i gaming phone del 2021 di produttori come Nubia (Red Magic) e ASUS (ROG) avranno a bordo unità da 1080p. Aggiunge anche che, mentre i loro display saranno pannelli 1080p, la frequenza di aggiornamento raggiungerà i 144Hz o sarà addirittura superiore.

Il Black Shark 3 Pro dell’anno scorso è stato uno dei pochi telefoni da gioco con uno schermo a 1440p e, ad essere onesti, per un telefono con uno schermo da 7,1 pollici, qualcosa di meno sarebbe stato deludente. Seguendo le informazioni riportate adesso però, c’è la possibilità che il suo successore disponga di una risoluzione FHD +.

Ricordiamo che il nuovo Black Shark 4 dovrebbe essere lanciato con un processore Snapdragon 888. Il CEO ha già elogiato il telefono, ma un display 2K probabilmente non farà parte dei suoi punti di forza. Il suo predecessore ha una frequenza di aggiornamento di 90Hz, quindi un salto a 144Hz dovrebbe essere nell’ordine delle cose.

Anche il telefono Red Magic 2021 dovrebbe venir presentato nel corso di questo trimestre, mentre ASUS dovrebbe svelare il ROG Phone 4/5 nella seconda metà dell’anno (solitamente verso luglio). Anche queste due ammiraglie disporranno della CPU Qualcomm a 5 nm  pare che possano godere di un refresh rate superiore ai 144 Hz.

Quale sarà il motivo dietro la scelta di adottare display con risoluzioni inferiori?

Fonte:Gizmochina