Huawei ha appena depositato il brevetto circa la sua tecnologia proprietaria relativa alla misurazione della temperatura di un oggetto e/o persona. Come qualsiasi altra azienda, anche il colosso cinese pubblica periodicamente diversi brevetti. Secondo un recente rapporto, nel periodo che va da gennaio ad ottobre 2020, la società ha depositato ben 8.607 brevetti di comunicazione wireless, diventando così la prima al mondo in questa categoria.

Huawei: ora il brevetto sulla tecnologia è ufficiale

Stando al Tianyan Check, si legge che Huawei Technologies Co., Ltd. ha depositato un brevetto di design (CN306175428S) intitolato “Telefono cellulare con interfaccia utente grafica per misurazione della temperatura e risultati di visualizzazione“. La data riportata è del 31 marzo 2020 ed è stato ufficialmente pubblicato lo scorso 17 novembre.

Leggendo il documento di questo brevetto si evince che dopo aver misurato la temperatura di una persona o di un oggetto attraverso la fotocamera di un telefono cellulare o di un tablet, il risultato della misurazione potrà essere visualizzato sul display dello device stesso.

Se questo vi suona familiare, sappiate che non siete soli. Il motivo è presto detto: in passato Huawei ha già lanciato due smartphone con questa funzionalità. Il primo telefono appartiene all’ex sub-brand HONOR. Stiamo parlando del Play4 Pro Temperature Measurement Edition. Il secondo modello invece, è l’ultra premium PORSCHE DESIGN HUAWEI Mate40 RS,  lanciato soltanto di recente. Entrambi questi dispositivi utilizzano una telecamera IR che risulta essere in grado di misurare temperature comprese tra -20° C e i 100° C. Come suggerisce anche il brevetto, i risultati potranno essere visualizzati sugli schermi di questi smartphone. Ad ogni modo, il patent da poco pubblicato non rivela nulla di nuovo se non il fatto che Huawei ha brevettato ufficialmente questa tecnologia e potrebbe utilizzarla anche in dispositivi futuri.

Fonte:Sina Tech