Secondo quanto riferito, sembra che Huawei stia lavorando su un nuovo processore denominato “Kirin 990A”che alimenterà i suoi sistemi di bordo presenti nella auto intelligenti con HarmonyOS.

Huawei: un processore per auto con HarmonyOS

Il business della telefonia mobile di Huawei è stato quasi interamente bloccato dalle sanzioni statunitensi che hanno reso impossibile per la società costruire telefoni con GMS e con i chip più recenti a bordo. Pertanto, abbiamo visto l’azienda riciclare il chipset Kirin 990 di punta, che è stato poi ripresentato con il moniker “Kirin 990E”. Il SoC alimenta Mate 30E Pro e Mate 40E. Mentre il Mate 30E Pro è stato lanciato lo scorso anno, il secondo ha fatto il suo ingresso a marzo di quest’anno.

Secondo quanto riferito, il colosso cinese sta ora lavorando a un’altra iterazione del Kirin 990 che verrà commercializzato come Kirin 990A. Il chipset è mirato al ritrovato amore di Huawei, i sistemi in-car. Il brand cinese ha spostato la sua attenzione sulla produzione di sistemi per auto smart, sulla tecnologia di guida autonoma e sulle auto elettriche. Ricordiamo che Huawei produce ancora PC e altri prodotti la cui produzione non è influenzata dalle sanzioni statunitensi.

Il Kirin 990A ha un’architettura completamente diversa dagli altri chip della serie Kirin 990. In termini di costruzione, il nuovo processore utilizza Taishan V120 a 4 core (core grande) e CPU Cortex A55 a 4 core (core piccolo) basate sulla serie ARM V7A. Il Taishan V120 è una CPU sviluppata da Hisilicon che è probabilmente un successore del Taishan V110. Il Kirin 990A dispone anche di una GPU Mali-G76.

L’auto elettrica di lusso BAIC Arcfox Alpha S svelata il 17 aprile equipaggiata con HarmonyOS, è anche dotata del suddetto processore. Si dice che il chip abbia una potenza di calcolo di 3,5 TOP (Tera Operations per Second) e che supporti la connettività alle reti di quinta generazione 5G.

Fonte:Gizmochina