Secondo quanto si vocifera in rete in queste ore, sembra che il sensore Sony IMX800 arriverà a breve e pare che verrà adottato da Huawei per il suo prossimo flagship in arrivo: il P50. La particolarità di questo nuovo chip fotografico risiede nella dimensione dello stesso: sarà il primo sensore al mondo per device mobili da ben 1″. In poche parole, anche quest’anno, il colosso di Ren Zhengfei porterà – probabilmente – uno dei migliori (se non il migliore) cameraphone in commercio.

Huawei P50: un sensore fotografico da ben 1 pollice

Un post pubblicato dal leaker @RODENT950 su Twitter afferma che l’IMX800 di Sony arriverà ad aprile. In un tweet citato, si legge che questo apparirà – per la prima volta – nella serie P50 2021 che, stando alle ultime indiscrezioni, dovrebbe vedere la luce entro la fine dell’anno corrente.

Nel tweet citato, viene rivelata la configurazione della fotocamera per i tre telefoni. Il modello base avrà tre lenti: la camera principale, un sensore grandangolare e un teleobiettivo. Il P50 Pro avrà anche tre fotocamere, ma sostituirà la tele con un’ottica periscopica che dovrebbe apportare maggiori capacità relative agli scatti con zoom attivo. Huawei P50 Pro + avrà cinque fotocamere: il sensore principale, ultrawide, teleobiettivo, la lente periscopio e una ToF.

In più, il leaker ha rivelato che si aspetta l’adozione, da parte del brand, di un obiettivo da 50 MP con filtro RYYB. Ci aspettiamo del PDAF omnidirezionale per l’autofocus.

Si prevede che i tre terminali entrino presto nella fase di produzione di massa, ma secondo nuovi rapporti, sembra che i tre flagship possano venire lanciati in ritardo rispetto ai modelli precedenti del 2020: la gamma P40 è stata annunciata a fine marzo ed è stata messa in vendita all’inizio di aprile. Se il sensore Sony dovesse venire annunciato ad aprile, i nuovi P50 non vedranno la luce prima di maggio.

Fonte:Twitter Rodent950