Secondo quanto si apprende, sembra che Huawei Mate 40 Pro sarà in grado di utilizzare il riconoscimento facciale 3D per i pagamenti. Il colosso della tecnologia cinese infatti, sembra che voglia dotare i futuri flagship in arrivo a settembre, delle migliori innovazioni attuali. Tuttavia, la possibilità di vedere la selfiecam sotto lo schermo con il nuovo device scompare del tutto.

Mate 40 Pro: ancora notch, ne vale la pena

Con l’avvicinarsi del lancio dei nuovi smartphone, emergono sempre più dettagli circa le features e le specifiche tecniche che troveremo a bordo. Secondo un rapporto emerso in queste ore, si vocifera che Huawei Mate 40 Pro possa fornire un supporto per la tecnologia di riconoscimento facciale 3D capace di autenticare i pagamenti digitali. I sensori che verranno usati per questa nuova tecnologia saranno posizionati sotto il notch di cui disporrà il device.

Ovviamente questa caratteristica non è del tutto nuova. Apple, così anche Huawei, l’hanno già offerta in passato. Semplicemente con la nuova gamma di prodotti, la feature verrà ampliata e migliorata. In poche parole? Si, dovrebbe esserci ancora il notch.

È anche trapelato che Mate 40 Pro verrà fornito con un display avente refresh rate da 90 Hz e risoluzione di 2640 x 1200 pixel, alimentato da un Kirin 1020 di prossima generazione, costruito secondo un processo a 5 nanometri di TSMC. Dopo tale chipset, l’accordo con le due aziende finirà a causa del ban imposto dal presidente degli Stati Uniti d’America. Sappiamo inoltre che vi saranno delle lenti freeform sulla back cover posteriore.

Al momento non si hanno notizie circa la data di lancio della futura gamma di prodotti Huawei; in origine si era ipotizzato un ritardo nella commercializzazione di circa un mese o due, salvo poi osservare (in un precedente rapporto) che l’azienda manterrà la presentazione come da previsto per il mese di settembre.

Fonte:Gizmochina