Recentemente sono state pubblicate diverse indiscrezioni riguardanti i futuri flagship Huawei appartenenti alla line-up Mate 40; fra queste, citiamo i render di @OnLeaks di Mate 40 e Mate 40 Pro. Tuttavia, successivamente alla pubblicazione delle immagini, sono sorti i primi dubbi fra gli utenti nel Web. Il più grande quesito lo ha posto l’utente su Twitter @RODENT950, un noto insider conosciuto dalla stampa mondiale. Secondo l’uomo, i futuri top di gamma del brand cinese saranno completamente differenti dalle foto trapelate fino ad ora.

Huawei: il design è ancora un’incognita

Giusto per fare un esempio, il modulo della fotocamera posteriore dovrebbe risultare rettangolare e non rotondo come ipotizzato finora. Tutti coloro che sono convinti che i Mate 40 sarà come visto sui render, potrebbero avere una sorpresa (non sappiamo se positiva o negativa). Ad oggi, semplicemente, è troppo presto per tirare le conclusioni.

Contestualmente a ciò, alcune features della serie Mate 40 non sono state negate; fra queste citiamo il display waterfall (a cascata), il chipset Kirin 1000 (aka Kirin 9000), la fotocamera Leica con sensore principale da 50 Megapixel e ottica periscopica.

Nella variante “Pro” dovrebbero essere presenti anche diverse chicche interessanti, come una tecnologia proprietaria per la ricarica rapida via cavo e wireless, così come la EMUI 11 basata su Android 11.  Sicuramente ne sapremo di più con la presentazione ufficiale della line-up Mate 2020. Il prezzo di vendita potrebbe partire da ben 860 $ per la versione “vanilla”.

Intanto, i rompicapo che l’azienda starebbe attraversando con il Governo degli USA, l’avrebbe portata a rimanere senza chipmaker. I rapporti con TSMC cesseranno del tutto nelle prossime settimane e il colosso di Ren Zhengfei necessita di un nuovo fornitore alla svelta.

Tornando alle ipotesi circa la futura gamma Mate 40, ci saranno ben quattro modelli: un basic, un Pro, il Pro+ e l’edizione “Porsche”.  Il SoC di bordo dovrebbe essere il Kirin 1000 a 5 nanometri, abbinato a 8/12 GB di RAM e storage fino a 512 GB. Il primo modello dovrebbe vantare un display da 6,67” con refresh rate da 90 Hz, oltre ad una batteria da 4300 mAh.

La versione Pro invece, presenterà il pannello curvo a 90 Hz, batteria da 4600 mAh, selfiecam da 32 Mpx e sul retro diversi sensori fotografici, fra i quali spiccherebbe il ToF 3D e lo zoom ottico 5X.

Il 5 settembre l’azienda presenterà il Kirin 9000 (1000) e forse conosceremo la data di debutto dei nuovi flagship; restate connessi!

Fonte:Twitter Rodent950