Sappiamo che lo schermo di Huawei Mate 30 Pro avrà lati curvi, ma la sua forma potrebbe essere alquanto unica: dalla Rete è trapelata una presunta immagine che mostra che i lati curvano di quasi 90°, molto di più di tutti i telefoni attualmente presenti sul mercato.

Mate 30 Pro: curvatura accentuata

A suggerirne l’indiscrezione è la foto del vetro proteggi-schermo postata su Twitter dal noto leaker Ice Universe, che ipotizza anche che il display possa comunque essere provvisto di notch. Lo schermo OLED del prossimo top di gamma della società cinese dovrebbe avere una diagonale di 6,71″, dimensione che probabilmente renderà il dispositivo così grande e adatto ad utenti con le mani di Gulliver – anche se a certi tipi di terminali iniziamo ad essere abituati.

Inoltre, un membro della catena di approvvigionamento di Huawei ha recentemente riferito che l’azienda sta sperimentando un unibody di vetro, progetto che dovrebbe dare la possibilità di unire il vetro anteriore e quello posteriore, senza soluzione di continuità e senza utilizzare alcun frame in metallo. Non siamo sicuri che questa soluzione costruttiva verrà impiegata con il Mate 30, ma è probabile che la società cinese sia al lavoro per estendere al massimo il pannello al di là delle estremità delle cornici laterali.

Ricordiamo che Huawei Mate 30 potrebbe essere svelato tra ottobre e novembre, dopo il lancio del nuovo chip Kirin. Stando ai recenti rapporti, la nuova serie top di gamma del colosso asiatico dovrebbe essere alimentata dal processore Kirin 985 a 7nm, oltre a offrire il supporto alle reti mobile di ultima generazione, grazie al modem Balong 5000 5G.

Un recente teaser ufficiale della versione più economica della gamma, il Mate 30 Lite, ha rivelato che avrà lo smartphone avrà uno schermo waterdrop da 6.21 pollici e un lettore d’impronte digitali sul retro. Il comparto fotografico posteriore conterrà tre sensori AI da 24MP, 16MP e 2MP rispettivamente wide, ultra-wide e sensore di profondità, disposti verticalmente sul lato sinistro.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: GSMArena