Ci sarà un po’ più di Francia nei prossimi dispositivi Huawei. La società cinese ha infatti confermato il proprio piano strategico di 600 milioni di dollari in Francia inaugurando l'Aesthetics Research Center di Parigi, che "porterà nuova creatività nei colori e nello stile dei prodotti Huawei". Questo centro ha già avviato le proprie attività e ha aiutato a realizzare la seconda generazione del TalkBand, presentato al Mobile World Congress 2015.
 

TalkBand B2
TalkBand B2

A capo del team di designer ci sarà Mathieu Lehanneur, che ha lavorato nel campo della scienza, dell'arte e della tecnologia. Si tratta comunque di un numero ristretto di persone: Huawei ha sottolineato che nel nuovo centro parigino lavoreranno non più di dieci progettisti, specializzati "in design di lusso, moda, automotive, 3D, digital e brand strategy".

Centro design Huawei a Parigi
Centro design Huawei a Parigi

Nel corso della cerimonia di inaugurazione, Ken Hu, CEO del Consumer Business Group Huawei, ha commentato: "Parigi è un riferimento assoluto in tema di moda e arte e ora le risorse creative della città possono essere impiegate a beneficio dei prodotti Huawei di tutto il mondo. Questo rende la Francia parte vitale del nostro progetto di innovazione globale".  

Lo stesso Lehanneur ha affermato: "Siamo giunti a una svolta storica. La tecnologia non è più solo intorno a noi; è con noi e, nel caso di dispositivi indossabili, su di noi. La sfida ora è di darle una forma".

Contento anche il sindaco di Parigi, Jean-Louis Missika, che vede la sua città collaborare con un importante produttore cinese, che nei prossimi mesi potrebbe collaborare con Google per il prossimo Nexus: "Accogliamo con piacere e apprezziamo gli investimenti a lungo termine e il contributo all'economia che Huawei sta offrendo alla Francia. Scegliendo Parigi come base del suo Global Aesthetics Research Center, Huawei conferma come questa città stia diventando una delle più importanti a livello globale nei campi del design e della tecnologia".

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum