A quanto pare, il CEO di Honor – George Zhao – ha affermato che molto presto l’azienda cinese riprenderà i legami con Google. Il boss ha anche dichiarato che la società prevede di competere con Apple e Huawei nel segmento degli smartphone di punta.

Honor: ritorno a Google?

La recente indipendenza acquisita da Honor da Huawei ha dato alla società una nuova prospettiva di vita. Nelle mani di un consorzio cinese e non più frenato dalle sanzioni statunitensi, adesso Honor prevede di lanciare telefoni top di gamma per competere con la Mela e la sua ex mamma cinese.

Durante un’intervista con il South China Morning Post, il CEO di Honor George Zhao ha risposto alla domanda sulla nuova era dei telefoni della società, vale a dire se supporteranno i servizi mobili di Google. Alla questione, che in realtà alberga nella mente di tutti, Zhao ha confermato che la compagnia è già trattative con Google e che presto Honor riprenderà i rapporti con Mountain View.

Nel frattempo, la scorsa settimana la società cinese ha ripristinato le partnership con Qualcomm, Intel, MediaTek, AMD e un gruppo di altre società tecnologiche; tuttavia, big G è ancora uno dei più grandi pezzi mancanti nel nuovo arsenale di Honor.

In effetti, senza le app e i servizi di Google, l’azienda non sarà in grado di reinserirsi in Europa, che rappresentava per Honor e Huawei – prima dell’entrata in vigore delle sanzioni statunitensi – uno dei mercati più in crescita. Inoltre, alla domanda se fosse preoccupato per l’impatto delle restrizioni commerciali statunitensi su Honor, Zhao ha così risposto:

Non c’è motivo di imporre restrizioni ad una normale azienda di elettronica di consumo. Rispettiamo le regole aziendali globali, inclusi i pagamenti alla proprietà intellettuale, alle tasse, ecc. Abbiamo un ufficio interno di conformità, adibito a regolare il comportamento di ogni sistema.

Al momento, non vi sono indiscrezioni su quando Honor e Google stringeranno la loro nuova partnership o se il nuovo Honor V40 verrà lanciato al di fuori della Cina con i servizi del colosso statunitense; ciò che possiamo fare è tenerti aggiornato sugli sviluppi futuri.

Fonte:androidauthority