Il presidente di Honor, Zhao Ming, ha affermato che la società implementerà i processori 5G di MediaTek nei suoi prossimi telefoni.

Chip 5G di MediaTek per Honor

Dopo aver lanciato Honor X10 – il telefono 5G di fascia media, dotato del HiSilicon Kirin 820 e che vedremo probabilmente in Italia -, Zhao Ming ha rivelato che la compagnia utilizzerà chipset 5G di MediaTek per i suoi futuri di smartphone.

Inoltre, il presidente del sub-brand di Huawei ha dichiarato che i rapporti con MediaTek sono molto buoni e che l’intenzione, per il futuro, è di rafforzare la cooperazione tra le due compagnie.

Ma non è finita, dato che Ming si è spinto anche a generosi complimenti verso l’azienda taiwanese, affermando che la rete 5G rappresenta il prossimo passo verso una nuova generazione di smartphone e che MediaTek – con la sua gamma di chipset economici – sta contribuendo a rendere la banda ultra veloce più popolare, grazie alla sua gamma di chip Dimensity.

Apriamo una parente e ricordiamo che l’ultimo round delle sanzioni degli Stati Uniti ha reso la vita di Huawei – e di conseguenza anche di Honor – ancora più complicata. Gli USA hanno infatti interrotto la fornitura di chip TSMC a Huawei, costringendo il colosso cinese a valutare altre possibilità.

Zhao Ming ha anche dichiarato che i chip della taiwanese MediaTek saranno ottimizzati per il sistema operativo personalizzato di Honor, al fine di offrire ai propri clienti la migliore esperienza utente.

MediaTek ha rilasciato diversi processori Dimensity quest’anno e, tra questi, Dimensity 1000+ rappresenta il più nuovo e potente della società. Il SoC dispone di tutta una serie di funzionalità ambiziose, a partire dal modem 5G integrato con Carrier Aggregation, fino ad arrivare alle tecnologie che garantiscono il risparmio energetico e altre che bilanciano la forza del modem e la sua modulazione operativa.

Fonte:Androidheadlines