Secondo le indiscrezioni, il Huawei P50 sarebbe dovuto essere il primo smartphone dell’azienda con il sistema operativo Harmony OS 2.0 al posto di Android, ma secondo nuovi dati, sembra che ciò non avverrà. Anche se il rilascio del flagship è stato posticipato, sembra che l’azienda sia intenzionata a replicare il s.o. di Google con il suo proprietario su diversi prodotti già presenti sul mercato.

Harmony OS 2.0: su quali device lo vedremo?

Il primo lotto di modelli che riceveranno Harmony OS 2.0 ora è il seguente: Mate X2, P40 Series e i Mate 40. Tutti loro passeranno al “sostituto di Android” ad aprile. Allo stesso tempo, è prevista una nuova TV Huawei con il software del brand cinese.

Come per altri smartphone Huawei e Honor, quelli che hanno ricevuto EMUI 11 e Magic UI 4.0 passeranno ad HarmonyOS prima della fine dell’anno, ma in più fasi e a seconda dei SoC. L’unica eccezione finora è l’Honor V40, primo device nato dopo la separazione del marchio dalla casa madre.

Alcuni modelli con EMUI 10.1 e Magic UI 3.1 verranno aggiornati direttamente ad Harmony OS, saltando la skin EMUI 11/Magic UI 4.0. Tra questi terminali troviamo: Nova 7 SE, Honor 30S, X10, 9X e molti altri. Purtroppo, gli smartphone con processori MediaTek non sono inclusi negli attuali piani di passaggio ad HarmonyOS.

Alcuni giorni fa, Huawei Technologies si è assicurata il diritto di utilizzare i marchi Huawei P60, P70, P80, P90 e P100. Questo indica che l’azienda è piuttosto ottimista riguardo al suo futuro e pare che non voglia affatto abbandonare la reputazione e la fama del marchio che ha costruito nel corso degli anni.

Ricordiamo che, dallo scorso anno, la compagnia non è stata in grado di acquistare liberamente SoC e altri componenti da società americane. I produttori che vogliono fare affari con Huawei adesso dovranno prima ottenere una licenza; ma ciò non consente la spedizione di tutti i chipset necessari. Pertanto, la prossima line-up di P50 utilizzerà il SoC Kirin 9000 dello scorso anno.

Si prevede che il suddetto flagship sia il primo telefono pronto all’uso ad eseguire il nuovo sistema operativo Hongmeng OS, o Harmony OS, come viene chiamato al di fuori della Cina. A debuttare in questo smartphone troveremo anche il sensore d’imaging Sony IMX800, il primo al mondo in formato ottico da 1 ″. Secondo gli ultimi rapporti, la presentazione dei nuovi top di gamma Huawei è stata posticipata a maggio di quest’anno.

Fonte:ITHome