Google Translate, l’utilissimo servizio di Big G che consente di tradurre nella propria lingua anche i testi di cui non si conosce la provenienza, grazie al rilevamento automatico della lingua, è in continua evoluzione, per offrire nuove funzionalità un servizio migliorato ai propri utenti. L’ultimo aggiornamento annunciato dal colosso del web prevede un restyling e l’introduzione di nuove lingue supportate dall’app che consente di effettuare la traduzione dei testi inquadrandoli con la fotocamera

Traduzione istantanea con la fotocamera

Tra le funzioni più interessanti di Google Traduttore per dispositivi mobile c’è infatti quella che consente la traduzione istantanea dei testi inquadrati con la fotocamera, una funzione molto utile soprattutto quando si viaggia all’estero. Di recente Google ha introdotto una funzionalità simile di traduzione in tempo reale in Google Lens. Tra le feature più utili c’è quella che consente di scaricare sul dispositivo la maggior parte delle lingue supportate, per utilizzare l’applicazione anche quando non si è connessi al Wi-Fi o non si utilizza una rete dati.

Nuove lingue supportate

L’aggiornamento dell’app introduce la traduzione istantanea attraverso la fotocamera in altre 60 lingue tra le quali l’arabo, l’hindi, il malese, il thailandese e il vietnamita. Ora si possono effettuare traduzioni da 88 lingue in oltre 100 lingue. Finora si potevano inoltre effettuare traduzioni tra l’inglese e le altre lingue, mentre ora si può tradurre in qualunque delle oltre 100 lingue supportate su Google Traduttore.

Rilevamento lingua e tecnologia NMT

A volte non si conosce la lingua che si ha bisogno di tradurre, in questi casi risulta utile la funzione “Rileva lingua“, simile a quella già presente nella versione web. Altra novità: l’integrazione della tecnologia Neural Machine Translation (NMT) nelle traduzioni istantanee con la fotocamera, che le rende più accurate e naturali, riducendo la percentuale di errore del 55-85% in alcune lingue.

Restyling

Con la nuova versione di Google Translate è stato ridotto lo sfarfallio, rendendo il testo più stabile e più facile da capire, andando a migliorare al contempo la visibilità e leggibilità del testo tradotto, che prima a volte non veniva mostrato in maniera nitida sul telefono La nuova veste dell’app prevede un posizionamento nella parte inferiore della app di tutte e tre le funzionalità di traduzione della fotocamera:

  • Instant” che  traduce il testo in lingua straniera quando si punta la fotocamera;
  • Scan” consente di scattare una foto e utilizzare il dito per evidenziare il testo che si desidera tradurre;
  • Import” che permette di tradurre testo da foto sul proprio dispositivo.
Fonte: Google