Il segmento dei fumetti è molto importante per Google. Lo scorso anno Mountain View lo ha dimostrato con l’introduzione in Google Play dello scrolling verticale, una funzione che facilita notevolmente gli utenti nella lettura (e nella ricerca) degli albi su tablet e smartphone. Ma questo – a quanto pare – non era sufficiente. Google ha deciso infatti di fare un ulteriore passo in avanti, uno step nella direzione di rendere ancora più semplice la fruizione dei fumetti.

Google Play Libri - Bubble Zoom
Google Play Libri – Bubble Zoom

Al Comic-Con 2016 di San Diego ieri ha presentato il Bubble Zoom, una nuova funzione che – grazie al machine learning – permette all’utente di leggere meglio il contenuto dei testi presenti nei fumetti delle vignette digitali. In pratica la tecnologia che sottosta a questa applicazione individua i fumetti all’interno della pagina – allo stesso modo in cui individua gli oggetti all’interno delle foto – e permette all’utente di ingrandirli attraverso un semplice tap. Ovviamente parliamo di fruizione di fumetti attraverso lo schermo di uno smartphone o di un tablet Android, un’operazione che abitualmente viene compiuta impiegando una sola mano. La lettura del fumetto digitale attraverso Google Play Books si arricchisce così di una nuova utile funzione, qualcosa che evita all’utente di zoommare tutta la pagina e muoversi vorticosamente al suo interno per meglio leggere i piccoli caratteri presenti nelle vignette.

L’integrazione di questa tecnologia in Google Play Books parte immediatamente. L’ultima versione disponibile dell’app sullo store è già aggiornata ma per il momento funziona ancora come “preview tecnica” per i soli fumetti Marvel e DC. Il lancio è anche l’occasione di Google Play per scontare al 50% alcuni titoli delle due case editrici. Entro il 24 luglio gli utenti USA possono usare il codice “SDCC2016” per ottenere lo sconto. Per Google comunque l’obiettivo di medio-lungo termine è portare il Bubble Zoom su tutti i fumetti digitali disponibili sul suo store.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum