La beta aperta del sistema operativo Android 12 ha appena rivelato che Google Pixel 6 potrebbe arrivare con uno scanner di impronte digitali sotto il display. Questa funzione è stata recentemente individuata nell’ultima versione beta del nuovo software in arrivo.

Pixel 6 con fingerprint under-display

Secondo un rapporto di TechRadar, lo sviluppatore kdrag0n ha notato la menzione di “UdfpsControllerGoogle” nel codice dalla seconda anteprima per sviluppatori di Android 12. “Udfps” sta per la funzione di scanner di impronte digitali sotto il display, che faceva parte del percorso com.google.android.systemui; questo suggerisce che la funzione potrebbe arrivare per un futuro dispositivo Pixel. Ciò implica anche che la feature è stata sviluppata per gli smartphone del brand di Mountain View, invece di essere generalmente supportata dal sistema operativo Android.

Tenete presente che questo non conferma che il gigante dei motori di ricerca lancerà un Pixel con uno scanner di impronte digitali sotto il display, ma lo suggerisce. Con il supporto per la funzione incluso in Android 12, probabilmente vedremo il Pixel 6 arrivare con questa caratteristica, insieme all’ultima iterazione del sistema operativo di BigG. In precedenza, erano emerse anche segnalazioni secondo cui la società potrebbe utilizzare una combinazione di uno scanner di impronte digitali sul display e un sistema di riconoscimento facciale per sbloccare il dispositivo.

Infine, la società ha apportato alcune modifiche alla sua Dark Mode. Al momento, i Pixel-phones offrono uno sfondo nero, ma l’aggiornamento più recente cambia gli sfondi delle app supportate in grigio. Questa è una mossa strana considerando che il colore più scuro sarebbe più efficace nel ridurre il consumo della batteria su un display OLED.

Cosa ne pensate? Cosa vi aspettate dal nuovo prodotto di casa Google?

Fra qualche mese invece, arriverà anche Pixel 5a, un midrange low-cost dall’estetica molto similare a quella del precedente modello 2020. Cosa ne pensate? Cosa vi aspettate dal nuovo prodotto di casa Google?

Fonte:Gizmochina